in

Doping, gli hacker attaccano il sito Wada: “Ecco gli atleti Usa dopati a Rio”

Dopo la Russia, tocca agli Usa tremare. Il caso Doping torna a prendere piede all’interno del mondo sportivo, questa volta grazie agli hacker che hanno attaccato il sito della Wada e reso pubblici alcuni certificati segretati. Sono tantissimi i nomi di campioni americani presenti nella lista pubblicata dagli hacker e tratta dal sito della Wada. Per giustificare valori anormali, i campioni americani avrebbero presentato dei certificati medici che li giustificasse. Sono diversi i nomi dello sport che fanno rumore: ad esempio, presenti le sorelle Williams, campionesse di tennis.

>>> TUTTO SUL MONDO DELLO SPORT 

E ancora, nel calderone delle accuse, è finita anche la ginnasta pluri-campione qual è Simon Biles, vincitrice di quattro medaglie d’oro. Senza dimenticare la star del Basket femminile statunitense, ovvero Elena Delle Donne. I certificati, come riporta La Gazzetta dello Sport nell’edizione online, risulta essere alquanto controversa: un certificato medico, infatti, può nascondere l’utilizzo, vietato, di sostanze stupefacenti.

>>> LE ULTIMISSIME SULLE PARALIMPIADI

Intanto, negli ultimissimi minuti, la notizia sembrerebbe essere stata confermata con al centro la federazione internazionale di ginnastica. Le sorelle Williams, però, non sarebbero positive al doping bensì facenti parti della lista di esenzioni che possono essere concesse dalle singole Agenzie Antidoping.

terremoto vignetta satirica

Amatrice querela vignette sisma, direttore Charlie Hebdo: “La denuncia non ci spaventa”

david bowie testamento ultime news

David Bowie ceneri, Duncan Jones attacca: “Un’affermazione disgustosa”