in ,

Doping, lo sport inglese nella bufera: coinvolti calciatori di Premier League

Uno scandalo si prepara ad investire lo sport d’oltremanica, con il calcio inglese che sarebbe coinvolto insieme ad altre discipline in un sistema di doping che sarebbe stato smascherato da un’inchiesta del Sunday Times, informato da un ex atleta che è stato squalificato nel 2014; ad organizzare questo presunto programma ci sarebbe il medico di Londra, Mark Bonar.

Il dottore avrebbe prescritto negli ultimi 6 anni Epo, ormoni della crescita e steroidi a più di 150 atleti di vari sport, tra cui tennisti, ciclisti e calciatori della Premier League, inglesi e non; la cosa più sconcertante è che il Sunday Times avrebbe avvertito dell’inchiesta e delle informazioni ottenute l’agenzia antidoping britannica (Ukad) che tuttavia non sarebbe intervenuta.

La Ukad si sarebbe difesa affermando che non si trattava della sua giurisdizione visto che si trattava di una questione legata ad una clinica non legata allo sport, sostenendo di aver segnalato il caso al General Medical Council; il medico Bonar si è difeso ammettendo di aver prescritto sostanze che tuttavia non sarebbero proibite. Da sottolineare poi come la Ukad sia stata incaricata di vigilare sulla Russia, dopo il recente scandalo di doping che aveva travolto il paese.

Roma Lazio

Lazio – Roma diretta live Serie A, risultato finale 1-4: il derby va ai giallorossi

U

Una Pallottola nel cuore 2 anticipazioni prima puntata 5 Aprile 2016