in ,

Doppio passaporto Austria – Sud Tirolo: come funziona? Impazza la polemica: “Stop ai nazionalismi”

Fulmine a ciel sereno per l’Italia che rischia di perdere, anche su carta, una fetta di abitanti. In arrivo la cittadinanza austriaca e doppio passaporto per i sudtirolesi: il nuovo governo di centrodestra varato sabato da Sebastian Kurz riapre la possibilità di concedere al gruppo linguistico tedesco e ladino anche la cittadinanza austriaca. Dall’Austria non hanno dubbi: “Per quanto riguarda la doppia cittadinanza per gli altoatesini, per cui il nuovo governo vuole verificare la possibilità – sottolinea Philipp Achamer – la richiesta porta una chiara impronta europeista ed è da sempre stata avanzata dalla Svp.”

Leggi anche: Le ultime notizie sul mondo della politica italiana

Doppio passaporto Austria – Sud Tirolo: cosa cambia?

La cittadinanza austriaca agli abitanti del Sud – Tirolo potrebbe mutare anche gli equilibri politici europei: “Per il Sudtirolo – afferma il consigliere provinciale della Suedtiroler Freiheit Sven Knoll – si apre un’occasione storica di valore inestimabile. I sudtirolesi potranno così riavere la cittadinanza austriaca. Non si tratta solo di una riparazione storica, ma anche di un’assicurazione per il futuro.” prosegue Knoll. Per il leader dei Freiheitlichen, Andreas Leiter Reber, il doppio passaporto è un passo importante verso un’Europa moderna, nel rispetto dei gruppi etnici autoctoni in Stati estranei.

Doppio passaporto ai cittadini del Sud – Tirolo: le reazioni dei politici italiani

L’idea di concedere il passaporto austriaco agli italiani di madrelingua tedesca o ladina sarebbe “una mossa velleitaria, non sarebbe una mossa distensiva”. L’Europa ha tanti difetti ma “ha chiuso la stagione dei nazionalismi”, ha detto al Tg3 il presidente dell’Europarlamento Antonio Tajani. “L’annessione del Trentino Alto Adige all’Italia – dice l’azzurra Michaela Biancofiore – è non solo frutto di accordi di pace internazionali ma è costato milioni di vite italiane, cose delle quali il governo a guida PD sembra completamente disinteressarsi a fronte delle incursioni austriache”.

“Non è che dopo aver dato la concessione dell’Autostrada del Brennero senza gara all’ accoppiata PD-SVP, dopo aver sacrificato il Tedescum sull’ accordo PD-SVP fatto al tavolino per far vincere la coalizione senza competizione, aver regalato le concessione sull’energia alle province autonome sempre a guida PD-SVP e altre mille regalie e marchette politiche, il governo tace sulla doppia cittadinanza per far eleggere Boschi e Del Rio in Trentino Alto Adige grazie alla SVP, visto che altrove li respingono? E guarda caso – rileva – Lotti ieri era in Val Badia a brindare con i parlamentari SVP e il presidente della Provincia Autonoma Kompatscher invece che, da ministro della Repubblica, denunciare un tale attacco ai confini e alla storia dello Stato italiano”, conclude.

“La promessa di offrire unilateralmente la cittadinanza austriaca agli italiani di lingua tedesca o ladina, anche se fatta con il guanto di velluto dell’europeismo, sembra avere il crisma del pugno di ferro etnonazionalista. Sdoganare la cittadinanza su base etnica avrebbe effetti gravissimi, ad esempio, in tutti i Balcani, minando la convivenza nei paesi, anche nell’Ue, caratterizzati dalla presenza di cittadini di molteplici culture”. Così su Facebook il sottosegretario agli Esteri, Benedetto Della Vedova.

Seguici sul nostro canale Telegram

imu e tasi ultime notizie, imu e tasi 2016, imu e tasi addio, imu e tasi abolizione, imu e tasi novità, imu e tasi su seconda casa,

Imu e Tasi scadenza oggi 19 dicembre 2017: comodato, aliquota e come pagare per evitare sanzioni (GUIDA UTILE)

Confronto TV annullato Renzi Di Maio

Di Maio pensioni e non solo: “Senza 40% assicureremo un Governo, Pd è sul Titanic” (FOTO)