in

Dove andare a Pasqua e Pasquetta 2016? 7 mostre bellissime, da Escher a Pollock

Voglia di vivere Pasqua e Pasquetta…all’insegna della cultura? UrbanPost, dopo avervi accompagnato alla scoperta degli eventi espositivi più rilevanti nelle principali città italiane e delle mostre fotografiche da vedere assolutamente durante le vacanze pasquali, è lieta di farvi di indicarvi altri sette eventi curiosi da segnarsi in agenda, per un itinerario di viaggio bellissimo e inaspettato.

Pasqua a Bologna, a vedere la mostra dedicata a Edward Hopper, tra acquarelli e scorci parigini: siete pronti? L’appuntamento è a Palazzo Fava, dove il pubblico potrà ammirare ben sessanta opere dell’artista americano; apertura dalle ore 10 alle 20 (sia domenica che lunedì).

– A Modena, alla Fondazione Fotografia, rimangono aperte in questi giorni le mostre di Moriyama, Mofokeng e Zemoz: tre ricerche fotografiche che raccontano rispettivamente l’Apartheid in Sudafrica, la street photography giapponese e il paesaggio abbandonato della Valle d’Aosta. Orari: sabato 26 e domenica 27 marzo orario continuato dalle 11 alle 19, lunedì 28 ore 15-19.

A Treviso, alla scoperta degli enigmi di Escher. Fate in tempo fino al 3 aprile 2016 per ammirare l’esposizione dedicata al genio di Maurits Cornelis Escher, il grafico olandese famoso per le sue costruzioni dalla prospettive impossibili. L’appuntamento è al Museo di Santa Caterina, aperto nei giorni di Pasqua e Pasquetta dalle 10 alle 20 (chiusura della biglietteria alle ore 19).

SCOPRI TUTTE LE PROPOSTE PER LA PASQUA 2016 SU URBAN POST!

Musei del Cibo a Parma. Dal 26 al 28 marzo 2016 (la domenica di Pasqua con orario normale, il Lunedì dell’Angelo con orario continuato dalle ore 10 alle 18) tornano ad aprire al pubblico i Musei del Cibo della Provincia di Parma, dove ad essere protagoniste sono le eccellenze gastronomiche del made in Italy, dalla pasta al pomodoro, dal vino al Parmigiano Reggiano: una sosta d’obbligo per chi vuole abbinare ai piaceri del palato una gita fuori porta alla scoperta di castelli e capolavori artistici.

A Firenze, tra Kandinsky e Pollock. Perché non raggiungere Palazzo Strozzi e andare alla scoperta dei capolavori dei Guggenheim? Aperta tutti i giorni, inclusi i festivi, dalle ore 10 alle 20.

A Roma, alla scoperta della “contropittura”. Fate in tempo fino al 3 aprile 2016 a visitare la Galleria nazionale d’arte moderna e contemporanea, dove ora è in mostra Pablo Echaurren – pittore e fumettista figlio dell’artista surrealista Sebastian Matta – la sua contropittura: una buona occasione per apprezzarne l’impegno politico che ne contraddistingue la ricerca. Apertura nei giorni festivi dalle ore 8.30 alle 19.30 (ultimo ingresso 45 minuti prima della chiusura).

Pasqua a Napoli, tra mito e natura. Nella città partenopea l’appuntamento è con la mostra “Mito e Natura – dalla Grecia a Pompei” al Museo Archeologico Nazionale; per saperne di più sugli orari di apertura nei prossimi giorni di festa contattate il numero 848 800 288 o il 06 399 67 050 da cellulari (dal lunedì al venerdì 9:00-13:00 e 14:00-17:00; il sabato 9:00-14:00).

In apertura: Kandinsky, dettaglio della locandina della mostra a Firenze

omicidio gloria rosboch news

Gloria Rosboch: faccia a faccia in carcere tra Grabiele e Obert, accuse shock

colomba anna moroni ricetta

Ricette Anna Moroni a La prova del cuoco: colomba paradiso alla panna