in ,

Droghe sintetiche, è allarme in Italia: cresce tra gli adolescenti il consumo di pasticche

Uno studio Espad-Italia, European school survey on alcohol and other drugs, realizzato dal Reparto di epidemiologia e ricerca sui servizi sanitari dell’Istituto di fisiologia clinica del Consiglio nazionale delle ricerche di Pisa (Ifc-Cnr), ha fatto emergere un dato davvero preoccupante per ciò che concerne il consumo di sostaze stupefacenti in Italia: tra i ragazzi cresce esponenzialmente in numero di coloro che fanno uso di droghe sintetiche, soprattutto pasticche. Nel 2013 sono stati circa 66 mila i ragazzi che hanno assunto stimolanti e 60 mila quelli che hanno scelto lo ‘sballo’ con allucinogeni.spinello

Sostanze stupefacenti come le amfetamine, l’ecstasy, la ketamina e l’Lsd sono in cima alla lista delle droghe ‘pesanti’ largamente diffuse tra gli adolescenti italiani. Lo studio effettuato è stato condotto su 45mila studenti delle scuole superiori, e rivela che per quanto riguarda le droghe ‘leggere’, come hashish e marijuana, nel 2013 circa 580mila ragazzi ne hanno fatto uso almeno una volta. La media è di uno spinello al giorno per 75 mila adolescenti.

Circa 126 mila sono fruitori di sostanze sintetiche, 16 mila sono eroinomani. I dati, se raffrontati a quelli del 2012, evidenziano che nelle regioni del Centro Italia, della Campania, del Piemonte e del Friuli Venezia Giulia i consumi di droghe sono aumentati. Un incremento che coinvolge anche le donne ma che riguarda soprattutto i maschi: in Piemonte si è passati dal 17% al 22%, in Abruzzo dal 17% al 21% e in Campania dal 13,6% al 17%.

Homer Simpson

Massimo Lopez debutta come doppiatore di Homer Simpson (Video)

Divieto navi Venezia

Venezia: il Tar concede sospensiva sui limiti di transito per le grandi navi