in ,

Droni salva-agricoltura: in Friuli lotta biologica al parassita del mais

La lotta ai parassiti che avvelenano i campi di mais diventa biologica. Ci penserà un drone, infatti, a salvare le coltivazioni cospargendo sui campi un insetto “buono” che ha il potere di annientare quello nocivo.

drone per salvare i campi di mais 2014

L’ultima innovazione che unisce agricoltura a robotica arriva dal Friuli Venezia Giulia ed è stata brevettata da alcuni giovani del posto, tutti entro i trent’anni, di cui uno, appunto, aveva un problema da risolvere nell’azienda agricola di famiglia. Come funziona il metodo innovativo? Il piccolo velivolo pilotato in remoto sorvolerà i terreni spargendo dei contenitori di cellulosa che contengono all’interno le uova di Trichogramma brassicae, l’insetto che riesce ad uccidere le uova di piralide, temibili perché riducono considerevolmente la produttività del mais.

Alla disinfestazione chimica si fa strada, dunque, una nuova opportunità totalmente biologica e green-friendly. Che oltretutto ha il vantaggio di essere molto meno faticosa, visto che precedentemente i preziosi insetti amici del mais venivano sparsi a mano.

(fonte: Messaggero Veneto; immagine principale di David Rodriguez Martin, da Flickr.com)

Miley Cyrus foto rubate

Miley Cyrus e Madonna insieme: Instagram svela la nuova collaborazione

Allarme bambini immigrati in Usa

Usa, bambini immigrati clandestini: il governo pensa a rimpatrio di massa