in ,

Dybala: “Sogno la Champions League ma a Palermo sto bene”

Paulo Dybala, astro nascente del campionato di Serie A e in forza al Palermo, ha rilasciato una lunga intervista a Rete Palermo, parlando di passato, presente e futuro.

“Andare in Europa è stato qualcosa di davvero incredibile, completamente inaspettato. Mi sono detto che occasioni del genere arrivano una volta nella vita e sono partito subito senza ripensamenti. Ho debuttato ad agosto, e ho battuto dei record. Di colpo, il mio nome è balzato agli onori della cronaca. Dopo aver fatto una stagione incredibile, molta gente si è accostata a me, ho cominciato a guadagnare tanti soldi, è stato folle. Non facile da capire che da un giorno all’altro i migliori club del mondo si interessino a te, un giocatore di seconda divisione argentina fino a poco tempo prima. A 17-18 anni è difficile da metabolizzare. Mi sono concentrato nel lavoro, sul calcio e per fortuna mi sono avvicinato molto alla mia famiglia in quel periodo. Il mio allenatore Dario Franco mi ha anche aiutato molto a tenere i piedi per terra, come tutti i miei compagni di squadra.”

Cosa preferiresti, giocare con la Nazionale argentina o partecipare alla Champions League? “Voglio entrambe le cose. Se giocassi la Champions League, sicuramente avrei più possibilità di giocare in Nazionale, sarebbe una mancanza di rispetto nei confronti dei tifosi del Palermo se dicessi di volere un’altra cosa. Sono molto felice della mia situazione in Sicilia e soprattutto concentrato sulla nostra stagione. Il Palermo ha ancora tanto da dimostrare”.

Caso Meredith, parla Rudy Guede: “Sono complice di un omicidio senza colpevoli”

rimanere incinta età

Età giusta per avere un figlio: rimanere incinta negli anni migliori