in ,

È morta Bobbi Kristina Brown: la 22enne era in coma farmacologico da sei mesi

È morta la figlia di Whitney Houston, Bobbi Kristina Brown. La 22enne era stata trovata priva di sensi nella vasca da bagno della sua abitazione in Georgia, lo scorso 31 gennaio, pare a causa di un mix di droghe e farmaci. Da allora la giovane non aveva più ripreso conoscenza e da febbraio era in coma farmacologico.

Le sue condizioni si erano ulteriormente aggravate, tant’è che i suoi familiari il 25 giugno avevano fatto sapere di aver deciso per il suo trasferimento in un hospice perché per lei “non c’è più niente da fare”, così la zia Pat in un comunicato. Il decesso di Bobbi Kristina è avvenuto ieri 26 luglio, lo ha comunicato la famiglia attraverso una nota: “Bobbi Kristina Brown si è spenta domenica, 26 luglio 2015, circondata dalla sua famiglia”. Molto probabilmente la ragazza sarà seppellita nello stesso cimitero dove è sepolta sua madre, Whitney Houston.

Masuaku calciomercato Inter

Calciomercato Inter ultimissime: Nagatomo via, Masuaku primo obiettivo

Pirlo nipote morto

Calcio estero, Pirlo esordisce in MLS: New York vince 5-3 contro Kakà