in

È morta Ilaria Occhini: attrice di cinema, tv e teatro

È morta ieri pomeriggio, sabato 20 luglio 2019, Ilaria Occhini: attrice di cinema, teatro e tv, era stata protagonista tra gli altri di Mine Vaganti, per cui ebbe il David di Donatello. Nata a Firenze, la Occhini aveva 85 anni e si è distinta, negli anni, per la sua eleganza e sensibilità. Nel corso della sua carriera lavorò con Luchino Visconti, Peppino Patroni Griffi e Luca Ronconi. Popolarissima negli sceneggiati letterari della televisione anni ‘50/60, Ilaria Occhini si affermò anche nel mondo del cinema dove i ruoli ricoperti spaziano da Un uomo a metà a Benvenuti in casa Gori.

Ilaria Occhini è morta: numerosi i riconoscimenti ottenuti nel corso della carriera

Nipote di Giovanni Papini e del senatore Occhini, Ilaria sposò il famoso scrittore Raffaele La Capria, autore di Ferito a morte, con cui condivise una vita intera. Ha studiato all’Accademia d’arte drammatica di Roma e a 19 anni debuttò nel film Terza Liceo, con lo pseudonimo di Isabella Redi. È stata protagonista di fiction popolari come Provaci ancora prof, in cui interpretava il ruolo della madre. Nel 2008 il film di Federico Bondi, Mar Nero, le è valso vari riconoscimenti, come la candidatura ai David di Donatello e la vittoria del Pardo d’Oro alla miglior attrice al Festival internazionale del film di Locarno. Nel 2010 è stata la volta del David di Donatello per la migliore attrice non protagonista di Mine vaganti di Ferzan Ozpetek e ha ottenuto il Nastro d’argento alla carriera. Due delle passioni della Occhini furono la politica, in cui si impegnò in prima persona, e i vigneti di famiglia nei dintorni di Arezzo.

Leggi anche —> Il Santo del giorno 21 luglio: San Lorenzo da Brindisi

Il Santo del giorno 21 luglio: San Lorenzo da Brindisi

Sarno, incidente drammatico in autostrada: motociclista decapitato