in ,

E’ morto Manlio Sgalambro, filosofo e coautore di Franco Battiato

Era nato a Lentini il 9 dicembre del 1924, Manlio Sgalambro. Filosofo, scrittore, poeta e cantautore, per vent’anni legato professionalmente al cantautore siciliano Franco Battiato, con il quale ha composto tra i brani più suggestivi dell’immenso repertorio dell’artista di Milo. Ci ha lasciato la scorsa notte all’età di 89 anni.Sgalambro e Battiato

La sua produzione filosofica è sempre stata connotata da un orientamento nichilista con influenze, fra gli altri, di Friedrich Nietzsche ed Emil Cioran. Sgalambro dal 1994 iniziò il suo sodalizio artistico con Battiato, collaborando in tantissimi suoi progetti. Fu autore di testi di canzoni anche per altri artisti italiani, tra cui Patty Pravo, Alice, Fiorella Mannoia, Carmen Consoli, Milva e Adriano Celentano. Sgalambro ha esordito nel 1982, con l’opera “La morte del sole”, da lì poi si è fatto conoscere anche dal pubblico televisivo attraverso una serie ti apparizioni tv. Ha poi pubblicato altri volumi quali il “Trattato dell’empietà”“La consolazione”, alcuni dei quali tradotti in tedesco, francese e spagnolo.

Quanto ai componimenti musicali di cui è stato autore, degno di nota è il bellissimo brano“Invito al viaggio”, chiaramente ispirato al componimento poetico di Charles Baudelaire, “Invitation au voyage”, eseguito magistralmente insieme a Battiato e contenuto nell’album Fleurs del 1999.

 

 

il Governo approva il decreto attuativo del Jobs Act

Matteo Renzi perde una scarpa mentre fugge dai cronisti (Video)

Neymar

Video – Sudafrica-Brasile, bimbo ‘invade’ il campo: Neymar lo porta in trionfo