in ,

È morto Stefano Rodotà: addio al giurista italiano, il cordoglio del mondo della politica

Un lutto improvviso ha colpito l’Italia:  morto Stefano Rodotà. È deceduto Roma il giurista ed ex parlamentare Stefano Rodotà. Aveva 84 anni. Dal 1997 al 2005 è stato il primo Presidente del Garante per la protezione dei dati personali. Fu eletto deputato per la prima volta nel 1979 come indipendente nelle liste del Partito comunista italiano.

Stefano Rodotà è stato candidato, non eletto, per l’elezione del Presidente della Repubblica Italiana del 2013. È stato votato dal Movimento 5 Stelle (che lo ha proposto dopo una votazione in rete tra i suoi iscritti), da Sinistra Ecologia Libertà e da alcuni parlamentari del Partito democratico. Intesa anche l’attività da giurista: ha insegnato nelle università di Macerata, Genova e Roma, dove è stato professore ordinario di diritto civile e dove gli è stato conferito il titolo di professore emerito. Ha insegnato in molte università europee, negli Stati Uniti d’America, in America Latina, Canada, Australia e India.

Tanti messaggi di cordoglio da parte del mondo della politica italiana:

Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni: “”Ricordo Stefano Rodotà grande giurista, intellettuale di rango, straordinario parlamentare. Una vita di battaglie per la libertà”.

Il presidente del Senato, Pietro Grasso: “Addio a Stefano Rodotà: insigne giurista, uomo delle Istituzioni, intellettuale che ha dato moltissimo al nostro Paese. Ho avuto tante volte l’occasione di incontrarlo e confrontarmi sul tema dei diritti, a lui particolarmente caro e al quale ha dedicato decenni di impegno: ne ricordo l’intelligenza vivace e la straordinaria capacità di affrontare con linguaggio semplice temi profondamente complessi. Ci mancherà”

Il presidente della Camera, Laura Boldrini: “Con Rodotà perdiamo uno straordinario giurista, che si è battuto per il diritto di avere diritti anche nell’età digitale”

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “Le alte doti morali e l’impegno di giurista insigne, di docente universitario, di parlamentare appassionato e di prestigio e di rigoroso garante della Privacy. La sua lunga militanza civile al servizio della collettività – ricorda Mattarella – è stata sempre contrassegnata dalla affermazione della promozione dei diritti e della tutela dei più deboli”.

Ponte 2 giugno 2016 previsioni meteo

Meteo previsioni luglio 2017: fra temporali, alta pressione e Italia nel “forno”

Diretta Messico-Russia dove vedere in tv e streaming

Diretta Messico – Russia dove vedere in tv e streaming gratis Confederations Cup 2017