in

È scomparso Roberto “Freak” Antoni leader degli Skiantos rockstar molto discussa

Questa mattina è morto a Bologna, dopo lunga malattia, Roberto “Freak” Antoni, leader storici degli Skiantos. Avrebbe compiuto 60 anni il prossimo 16 aprile e nel 2012 aveva lasciato gli Skiantos, dopo essersi esibiti assieme per ben 35 anni per diventare solista. Aveva smesso con la droga che gli aveva sempre fatto vivere una vita di corsa ma sempre con autoconsapevolezza e molta ironia. Roberto “Freak” Antoni2

Ha rappresentato il vero punk italiano e nel ’77 nacquero gli Skiantos: qualcosa che il pubblico non era preparato ad accettare ma non si potevano nemmeno classificare come band demenziale. Le loro esibizioni sono sempre state “all’indice”, quando lanciavano ortaggi sulla platea ed è da ricordare quella del ’79 in un concerto al PalaDozza quando salirono sul palco senza suonare ma cucinando spaghetti e mentre gli spettatori arrabbiati gli lanciavano di tutto, rispondeva dicendo che questa era avanguardia.

Freak Antoni era un simbolo del rock italiano che ha sempre conservato la convinzione, però, di meritare molto di più di quello che il mercato discografico gli aveva riservato in questi 35 anni d’insuccessi e contestazioni, come li ha chiamati lui. Ricordava questi anni con grande delusione e una voglia di pretendere molta più considerazione sia dal pubblico che dalla critica. Questo lo confidava dopo il suo ultimo concerto con la sua band, nel maggio 2012 a Bologna. E da quel giorno aveva iniziato un nuovo progetto musicale da solista con la pianista Alessandra Mostacci. Ha scritto ben nove libri come il suo manifesto “Non c’è gusto in Italia ad essere intelligenti”. Ha partecipato a diversi film come “Paz!” e “Jack Frusciante è uscito dal gruppoe hanno scritto un fumetto su di lui intitolato proprioFreak”. Di lui resterà un ricordo indelebile, come rockstar di casa nostra capace, attraverso i suoi pezzi, di far ridere e riflettere.

 

libretto circolazione - motorizzazione

Quando e come richiedere il duplicato del libretto di circolazione

The Italian Job