in

Ecco perché acquistare divani artigianali per la propria casa

La premessa necessaria di questo articolo è che gli ambienti in cui viviamo influiscono sulla qualità della nostra vita molto più di quanto non potremmo immaginare: sono infatti tantissime le ricerche che confermano come determinate scelte di arredamento vadano ad influenzare in maniera importante l’interiorità anche di coloro che ritengono di non dare alcun peso alla cosa. La posizione e le dimensioni di un televisore, la scelta di una seduta in più o in meno, la presenza di quadri e/o foto, il colore delle pareti: questi e tantissimi altri aspetti da un lato la dicono lunga su chi siamo, dall’altra ci indirizzano (ovviamente in maniera mai del tutto consapevole) verso determinate scelte. Ecco perché si dovrebbe dedicare massima attenzione alla selezione di tutti gli elementi di cui sopra, soprattutto quando si parla di zone particolarmente vitali di un appartamento. Si pensi ad esempio ad una camera da letto, oppure ad un salone: i luoghi in cui passiamo la maggior parte del nostro tempo, ma, soprattutto, i luoghi in cui viviamo tante, diversissime emozioni giorno dopo giorno. Ebbene, l’articolo di oggi è dedicato proprio alla scoperta di un mobile che è probabilmente il principe di ogni salotto che si rispetti: nello specifico parleremo di divani e proveremo a spiegarvi perché dovremmo stare particolarmente attenti quando ne scegliamo uno. Dunque bando alle ciance, ecco le motivazioni per cui conviene acquistare i divani artigianali per la propria casa.

Proviamo a fare due conti ragionati

Detto ciò, mettiamo un attimo da parte i discorsi legati ad identità e sensibilità e proviamo ad analizzare perché, anche a livello meramente pratico, acquistare un divano artigianale, come quelli proposti da VAMA divani o aziende simili, spesso si rivela più conveniente che acquistarne uno prodotto in serie da una qualunque grande catena specializzata in arredamento. Se da una parte è sicuramente vero che, prezzi alla mano, un divano industriale di fascia economica costa sicuramente meno rispetto ad un corrispettivo artigianale, è altrettanto vero che il primo inizierà a dare segni di cedimento dopo nemmeno un anno di utilizzo. Al contrario un divano artigianale di qualità può arrivare a mostrare i primi segni di usura tangibile dopo addirittura 10 anni. Proviamo a fare il ragionamento di cui sopra con alcuni numeri alla mano, parlando ad esempio di un classico divano con penisola tre posti: è più conveniente investire 1500 euro subito e dovere iniziare a pianificare altre spese dopo circa 6 mesi, oppure è più conveniente spenderne circa 3000, optare per una soluzione fatta a mano e godersela senza pensieri per una buona fetta della propria vita?

Comodità e usabilità

Veniamo ora ad un aspetto che, quasi inutile specificarlo, è davvero fondamentale quando si parla di divani, ovvero la comodità. E, badate bene, per comodità non ci riferiamo soltanto alla morbidezza di un cuscino o all’altezza di un puff, ma anche, ad esempio, alla capacità del nostro mobile di adattarsi in maniera precisa alle nostre esigenze di spazio. Anche da questo punto di vista un divano artigianale ha parecchie frecce nel suo arco, se paragonato ad uno industriale: i primi infatti spesso vengono letteralmente cuciti su misura addosso ai clienti che li acquistano. Questo significa possibilità di personalizzare la struttura del proprio prodotto, adattandola magari alle caratteristiche dell’ambiente all’interno del quale lo andremo ad inserire. Questo significa, soprattutto, godere di un divano infinitamente più comodo, semplicemente perché più vicino alle nostre reali esigenze. Ultima, ma non ultima l’usabilità del nostro divano: detto in altre parole, è davvero conveniente risparmiare qualche centinaio di euro al momento dell’acquisto per poi avere un divano non sfoderabile? A questo punto la nostra risposta probabilmente la conoscete già, non vi resta che prendervi tutto il tempo che volete per riflettere sui punti di cui sopra e prendere la decisione migliore per voi stessi/e.

Elisa Isoardi bacia un altro uomo dopo l’addio a Matteo Salvini: ecco chi è il nuovo amore

Investitore Strategico, il nuovo servizio indipendente di consulenza finanziaria