in ,

Eco-incentivi statali per le auto ecologiche a partire dal 6 maggio

Dal 6 maggio gli eco-incentivi statali per le automobili ecologiche sono fruibili. Il ministro dello Sviluppo Economico, Federica Guidi, ha siglato il riparto delle risorse economiche relative al 2014 destinate a incentivare l’acquisto di veicoli a bassa emissioni complessive (BEC). Per quest’anno il fondo disponibile ammonta a 31 milioni e 300 mila euro, a cui si aggiunge un fondo residuo non utilizzato nell’anno 2013, per un totale di 63,4 milioni di euro.

auto obsolete

All’incentivo hanno diritto i privati per il 50% , senza l’obbligo di rottamare; del 50% rimanente possono usufruirne: imprese, taxi, noleggi, in cambio della rottamazione di veicoli vetusti. Le finalità dichiarate dal ministero sono prioritariamente di tutela ambientale, attraverso una mobilità ecologicamente sostenibile.

Lo Stato contribuirà nella misura del 20% del costo complessivo del veicolo, escluse le imposte e al netto di altre promozioni del rivenditore, fino ad un massimo di 5.000 euro per i veicoli che emettono meno di 50 g/km, 4.000 euro per quelli con emissioni fra il 51 e il 95 g/km di CO2 e 2000 euro per i veicoli acquistati dalle imprese ed emissioni che vanno dai 96 ai 120g/km. Per accedere al contributo il venditore a partire dal 6 maggio, potrà prenotarsi al momento della sottoscrizione del contratto.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

riccardo magherini

“Caso Magherini”: Riccardo era nudo e l’ambulanza sarebbe arrivata tardi (video)

Carceri Italiane Scoppiano

Carceri da incubo: soltanto la Serbia fa peggio dell’Italia