in ,

Egitto assalto al resort, feriti 3 turisti: gli attentatori gridavano “Allah Akbar!”

Ore di terrore in Egitto, dove ieri sera tre uomini armati hanno assaltato l’Hotel Bella Vista a Hurghada, nella centralissima Sheraton Road e noto per essere frequentato quasi esclusivamente da turisti nord europei e russi. Tre i turisti rimasti feriti (due austriaci e uno svedese) con armi da taglio.

Le forze di sicurezza egiziane hanno riferito che l’irruzione è avvenuta nel ristorante all’aperto sulla spiaggia e che un attentatore è stato ferito gravemente, l’altro ucciso. Le notizie sulla dinamica dell’attacco armato sarebbero tuttavia ancora confuse, certo è che l’ennesima strage di turisti è stata scongiurata grazie al tempestivo intervento delle forze di polizia.

Gli assalitori – stando a quanto riferito dal ministro dell’Interno egiziano – avrebbero fatto irruzione nel resort al grido di “Allah Akbar!” muniti di bandiera con il simbolo dell’Isis e di armi da taglio, anche se, secondo diversi testimoni, avevano anche armi da fuoco e una cintura esplosiva.

Mohamed Hassan Mahfouz, studente 21enne di Il Cairo, sarebbe il nome del presunto terrorista jihadista ucciso. Subito dopo l’assalto armato, il governo egiziano avrebbe tentato di minimizzare l’accaduto definendolo una “sventata rapina”, ben diversa invece la versione dei media locali, che hanno parlano chiaramente di “attacco kamikaze fallito”.

Carpi – Udinese probabili formazioni Serie A 19a giornata

sim wp

Windows 10 mobile app: in arrivo una SIM come su iPad Air 2?