in ,

Egitto, scontri a Giza ed Alessandria

Nella polveriera egiziana sono scoppiati scontri a favore di Morsi e della polizia sia ad Alessandria d’Egitto che a Giza e a riferirlo sono delle fonti locali. Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama ha condannato in maniera risoluta le violenze contro i civili che si stanno perpetrando in Egitto ed ha cancellato tutte le esercitazioni militari che si svolgono ogni due anni, mettendo in forse la cooperazione con le attuali modalità.

Egitto 15 agosto

Il Presidente americano ha detto che l’Egitto è degli egiziani e che l’America non può avere ingerenze in questo momento. Il popolo egizio si merita molto più rispetto di quello che ha visto finora. Il  Presidente precisa che gli Stati Uniti sono solo un partner dell’attuale Egitto nella ricerca della democrazia e gli Usa, per questo, non si schierano con nessun partito.

Il bilancio fornito dal Ministero della Salute egiziano sulle vittime degli scontri continua a salire e non si sa di preciso quanti siano i morti e i feriti. Nella capitale c’è il coprifuoco e sembra ci sia una pace irreale anche se i Fratelli musulmani continuano ad erigere nuove barricate. I blindati dei militari presidiano le vie centrali nei punti strategici mentre i residenti, con armi non convenzionali, sorvegliano le strade laterali.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Olimpiadi Londra 2012

Regno Unito, il “James Bond delle Olimpiadi” muore in Svizzera (Video)

Pes 2014 notizie e data uscita: grande novità sul prezzo del videogioco