in ,

Egitto, scoperta fossa comune nel Sinai: 300 corpi di combattenti dell’Isis all’interno

Una fossa comune all’interno della quale sono stati trovati circa 300 corpi di militanti dell’Isis è stata ritrovata nella penisola del Sinai; a renderlo noto le fonti di informazioni locali che precisano come i cadaveri che sono stati rinvenuti all’interno apparterrebbero a combattenti di Ansar Beit el Maqdis, il gruppo di estremisti islamici del nord del Sinai.

La fossa comune si trovava nei pressi del villaggio di Balaa, vicino a Rafat e non molto lontano dal confine tra Egitto e Striscia di Gaza; i militanti di Ansar Beit el Maqdis si erano uniti all’Isis. Secondo le fonti locali sarebbero le vittime di un bombardamento compiuto nella zona dalle forze dell’esercito egiziano.

concorso polizia municipale piacenza

Concorso Polizia Municipale Abruzzo 2016: bando a L’Aquila, requisiti e scadenze

Calciomercato Roma news

Calciomercato Roma news, entrate uscite: Bruno Peres prima del Porto?