in ,

El clan di Pablo Trapero, Venezia 72: Agustin Almodóvar e un film un po’ scomodo?

El clan di Pablo Trapero, film in concorso alla 72. Mostra del Cinema di Venezia, con Guillermo Francella, Peter Lanzani, Lili Popovich e Gastón Cocchiarale, racconta la storia reale del clan Puccio. Durante la conferenza stampa di oggi, 6 settembre, Trapero ha presentato il film rispondendo ad alcune domande in compagnia anche di Agustin Almodóvar, produttore di El clan e fratello di Pedro.

Spiegando il perché della decisione della casa di produzione di lavorare ad El clan, Agustin Almodóvar ha detto: “Abbiamo molto in comune con il regista, siamo felici di aver lavorato con lui e speriamo di lavorarci anche in futuro“.

Pablo Trapero, dalla sua, ha tenuto a parlare del pubblico a cui può interessare il film, spiegando: “Le persone più adulte o anziane erano un pensiero per noi, perché ci chiedevamo chi sarebbe andato a vedere il film, si parla di un’epoca molto lontata dai giovani e ci facevamo molte domande sulla loro reazione. Non è il genere di film che la gente va a vedere, infatti ringrazio moltissimo il pubblico. Forse è un film un po’ scomodo“. Per sapere di che cosa si tratta, basta cliccare qui.

Ultime notizie Napoli calcio: Ghoulam in rete con la nazionale algerina

Galles-Italia Rugby

Galles-Italia Rugby: gli azzurri sconfitti a Cardiff, ma lo spirito è quello giusto