in ,

Elena Ceste, dopo il funerale forse l’archiviazione del caso: il suo un delitto perfetto?

Ormai è sempre più probabile l’ipotesi che il caso sull’omicidio di Elena Ceste sia destinato all’archiviazione, come anche richiesto dai legali di Michele Buoninconti. Qualora, infatti, nemmeno dall’esito degli esami autoptici sui resti di Elena – depositati a giorni in Procura dal medico legale – emergessero elementi importanti ed utili per mettere in piedi un vero capo d’accusa nei confronti di Michele Buoninconti, gli inquirenti non potranno nemmeno istituire un processo a suo carico. L’uomo al momento è l’unico indagato per il presunto omicidio della moglie, ma i suoi pseudo ‘passi falsi’, il giallo sulla misteriosa scomparsa del cane Gandalf e le dichiarazioni contraddittorie rilasciate in sede di interrogatorio, non costituiscono vere prove di colpevolezza, bensì solo indizi, insufficienti per mettere in piedi un processo.

La Procura di Asti sarebbe in procinto di firmare il nulla osta per la consegna del corpo della donna alla sua famiglia, affinché possa avere degna sepoltura ed un funerale, previsto per la fine di gennaio, della cui organizzazione si starebbe già occupando Michele. Tutto lascia presagire che il mistero che avvolge la scomparsa di questa madre di 4 figli, avvenuta il 24 gennaio di un anno fa, sia destinato a rimanere insoluto. Un anno di indagini non ha portato ad alcuna svolta, gli inquirenti non sono mai andati oltre le ipotesi investigative, nessuna delle quali è mai stata corroborata da elementi inconfutabili. Caduta anche la pista del killer sconosciuto che si sarebbe introdotto in casa, uccidendola, ad oggi il medico legale non è nemmeno in grado di affermare con assoluta certezza quale sia stata la causa del decesso di Elena.

Michele, che ha sempre rigettato ogni accusa mossagli, si mostra sempre più rassegnato all’idea che l’assassino di sua moglie non verrà mai identificato. Nessuna prova scientifica, nessun passo falso del killer, nessun testimone oculare, nessun movente accertato per l’indagato. Niente di niente che possa indirizzare le indagini verso una svolta. A questo punto viene da domandarsi: quello di Elena Ceste potrebbe essere considerato il delitto perfetto?

Andrea Loris Stival Antonella Panarello Orazio Fidone

Andrea Loris Stival, cosa insinua Antonella Panarello sul figlio di Orazio Fidone?

Anticipazioni Il segreto sabato 17 Gennaio: Tristan riceve una lettera da Aurora