in ,

Elena Ceste è stata uccisa non si è suicidata, cadrebbe l’ipotesi di una donna depressa

Sembra si possa affermare con certezza che Elena Ceste non si sia suicidata, ma che sia stata assassinata; probabilmente l’autore ha cercato di nasconderne frettolosamente il cadavere in quel canale dove è stato ritrovato nove mesi dopo la sua scomparsa. L’ipotesi dell’omicidio riporta alla mente una ricostruzione fatta qualche settimana fa sul quotidiano Il Mattino dallo scrittore Alessandro Perissinotto, il quale mettendosi di fronte al mistero della morte di Elena Ceste aveva avanzato delle ipotesi che adesso sembrano più reali che fantasiose; con forte intuito, infatti, aveva parlato di una storia di “sesso e web”.

Secondo Perissinotto la notte spartiacque è stata quella del 23 gennaio 2014, proprio quella precedente alla scomparsa della donna. Quella notte sarà fatale per Elena Ceste poiché, come lo stesso marito ha più volte confermato, lei era irrequieta, forse perché gli confessò di avere incontrato altri uomini conosciuti su Facebook, per lui la conferma a mesi di sospetti e domande. L’ipotesi di Perissinotto era duplice, come se lo scrittore avesse due possibilità per scrivere un romanzo giallo: o lei aveva deciso di togliersi la vita, divorata dai sensi di colpa, o lui, accecato dalla gelosia, si era determinato ad ucciderla.

Dalle analisi degli inquirenti prevale nettamente l’ipotesi dell’omicidio, commesso in un luogo diverso da quello del ritrovamento dei poveri resti. La mattina della scomparsa della donna, il marito Michele Buoninconti ha svolto attività normali, ha accompagnato i figli a scuola perché la moglie non stava bene. Subito dopo è tornato a casa e secondo la ricostruzione di Perissinotto è possibile che per lavare l’onta della vergogna abbia ucciso la moglie. Poi inscenerà di disperarsi per la sua scomparsa e consegnerà ai carabinieri i vestiti e gli occhiali di Elena raccontando di averli trovati per terra in giardino. Decadrebbe l’immagine di una Elena Ceste depressa e reclusa in casa, mentre si affaccia quella di una donna che seppure clandestinamente tentava di costruirsi una sua intima ed umana nuova felicità.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Andrea Cerioli del Trono Classico

Uomini e Donne news, Trono Classico: Andrea sedotto da Maria

vacanze low cost Capodanno 2015

Capodanno 2015 viaggi low cost: cinque mete imperdibili