in ,

Elena Ceste: Michele Buoninconti eredita parte della casa di proprietà della moglie

Michele Buoninconti, il vigile del fuoco 45enne in carcere ad Asti dove sta scontando la condanna in primo grado a 30 anni, perché giudicato colpevole dell’omicidio della moglie Elena ceste, ha ereditato una parte della casa di Costigliole di proprietà della vittima.

Lo conferma uno dei suoi legali, Enrico Scolari: “Michele Buoninconti ha ereditato, in base alle norme di legge, dalla moglie Elena Ceste, una parte della casa di Costigliole, in comproprietà con i figli, un terzo della proprietà”. L’abitazione, sita a Motta di Costigliole (Asti) è quela in cui Elena Ceste viveva con il marito e i loro 4 figli e dove, per l’accusa, sarebbe stata uccisa.

Pertanto il legale di Buoninconti ha asserito che il suo assistito sarebbe pronto a rinunciare all’eredità a favore dei figli. “Una volta conclusi i processi, è pronto a rinunciare, e manterrà la promessa fatta a suo tempo (di rinunciare all’eredità ndr), ha precisato l’avvocato. Michele Buoninconti, che si dichiara innocente, ha perso la patria potestà sui figli i quali, interpellati dal giudice Corte d’Appello di Torino Sezione Minori, lo scorso aprile hanno rifiutato di incontrarlo in carcere.

romanzo siciliano quando inizia

Romanzo Siciliano terza puntata fiction Canale 5, anticipazioni e quando andrà in onda: le ultime

Kevin Durant cestista Nba

Basket, Nba playoff 2016: Durant fa la festa a Curry, ecco come è andata gara 3