in ,

Elena Ceste, il marito risponde al Gip: “Io innocente, ho fatto errori perché agitato”

Com’è noto, ieri in tarda mattinata il marito di Elena Ceste accompagnato dal suo legale, l’avvocato d’ufficio Chiara Girola, è comparso davanti al Gip Giacomo Manson e al pm Laurea Deodato, per essere sottoposto all’interrogatorio di garanzia in seguito al suo arresto, avvenuto giovedì scorso. Sappiamo poco dell’incontro tra Michele Buoninconti e gli inquirenti: un colloquio durato 2 ore e mezza in cui, stando alle sporadiche indiscrezioni emerse, l’unico indagato per l’omicidio di Elena Ceste avrebbe ribadito con forza di essere innocente.

“Se fossi colpevole, non avrei commesso errori. Le mie contraddizioni sono dovute solo all’agitazione del momento”, queste le parole del vigile del fuoco. Michele, incalzato dal Gip che gli ha chiesto spiegazioni in merito al terriccio rinvenuto nei collant di sua moglie (prova regina che lo incastrerebbe) ha risposto così: “Prima di vedere gli abiti, ero stato al rio forse mi sono sporcato le scarpe di fango”.

J-ax su Twitter

J-Ax su Twitter: tutti pazzi per “Il bello d’esser brutti”, pace fatta con Francesco Facchinetti

Mara Venier Isola die Famosi 2015

Isola dei Famosi 2015: su Twitter Lorenzo Crespi spara a zero sul programma