in ,

Elena Ceste: la figlia potrebbe sapere la verità, gli inquirenti la vogliono riascoltare

Secondo il settimanale Giallo la figlia maggiore di Elena Ceste e Michele Buoninconti potrebbe essere l’unica a sapere la verità su quanto accaduto la mattina 24 gennaio 2014 , in cui la madre scomparve. I magistrati la vogliono interrogare nuovamente con l’ausilio di uno psicologo. La ragazza adolescente, la più grande di età dei quattro figli di Elena Ceste, ha sempre raccontato agli inquirenti di avere consumato la colazione in cucina insieme alla madre. Dunque una mattina uguale a tutte le altre, ma secondo l’accusa quella mattina Elena fu uccisa dal marito appena uscita dalla doccia e prima di fare colazione.

Le condizioni dei quattro figli di Elena e Michele Buoninconti sono di fatto cambiate. Il loro padre è in carcere ormai da alcuni mesi e non può più influenzare i propri figli. Per gli inquirenti i racconti lacunosi dei quattro figli tra i sei e i 14 anni, potrebbero essere risultare tali a causa delle pressioni del loro padre. I magistrati contano molto su quanto la ragazza di 14 anni possa ricordare.

La giovane potrebbe avere mentito sotto le pressioni paterne quando ha riferito di avere fatto colazione con la madre? È questo il nodo che i magistrati intendono verificare, se il tutto si è svolto prima della colazione coi figli e il marito o in quella cucina Elena Ceste quella mattina non arrivò mai.

Katie Holmes e Tom Cruise non si parlano più: lei ha un nuovo amore

stefano de martino santiago belen

Belen Rodriguez e Stefano De Martino crisi: la festa del papà con Santiago