in ,

Elena Ceste ultime news, gli psicologi: “Era schiava del marito”

Dopo quella relativa al profilo psicologico e caratteriale di Michele Buonincoconti, il settimanale Giallo ha pubblicato anche la perizia di esperti che hanno delineato la personalità di Elena Ceste, 37enne sparita dalla sua casa di Costigliole d’Asti il 24 gennaio 2014 e i cui resti furono ritrovati il 18 ottobre dello stesso anno in un canale di scolo a pochi metri da casa.

Ebbene, i medici confermerebbero ciò che già nel corso delle indagini era trapelato: Elena era una donna sottomessa e “costretta negli anni a sacrificare i suoi bisogni per ubbidire agli ordini del marito: avare, stirare, cucinare”. Costantemente controllata dal marito, Elena viveva in un costante stato di oppressione. Michele Buoninconti l’aveva resa una donna insicura che aveva il timore di esporsi e di sbagliare.

Gli psicologi interpellati dalla Procura di Asti, attingendo agli elementi emersi nel corso dell’inchiesta – nell’ambito della quale l’unico indagato per la sparizione e l’omicidio della 37enne è il marito, Michele Buoninconti – hanno dedotto che la mamma di Costigliole fosse “una persona che ha sviluppato un assetto difensivo importante, preoccupata di essere accettata, accondiscendendo gli altri”.  Non solo, il settimanale Giallo ha riportato anche la testimonianza della figlia più grande di Elena e Michele, che ai magistrati avrebbe confermato che la mattina della scomparsa “la mamma era tranquilla”, serena, “esattamente come gli altri giorni”.

marchetti consigli fantacalcio 38a giornata

Ultime notizie Lazio calcio: pronto il rinnovo per Marchetti

Ecco tutti i trucchi per ridurre i costi delle bollette e risparmiare energia elettrica

Risparmiare energia elettrica in casa: tutti i trucchi per ridurre i costi delle bollette