in ,

Elena Ceste, ultime news: il 23 gennaio nuovo sopralluogo nel rio Mersa

Gli avvocati di Michele Buoninconti stanno mettendo a punto la linea difensiva di colui che al momento è l’unico indagato per l’omicidio di Elena Ceste, la 37enne di Costigliole D’Asti sparita nel nulla il 24 gennaio di quasi un anno fa.

I tecnici della difesa del marito della donna il prossimo 23 gennaio effettueranno un sopralluogo nel Rio Mersa, in prossimità del canalone di scolo in cui il 18 ottobre scorso fu rinvenuto, del tutto casualmente, i resti di Elena. Ad annunciarlo i legali dell’indagato: “Verificheremo lo stato della vegetazione, le condizioni ambientali, la mappatura dei terreni, la posizione delle case vicine e faremo misurazioni”. L’avvocato Chiara Girola ha inoltre aggiunto: “Si tratta di un’indagine che, come difesa, abbiamo il diritto di svolgere nella speranza che venga archiviato tutto”.

Intanto si attende l’esito ufficiale dell’esame autoptico e di quello tossicologico effettuati dal medico legale di Asti, non ancora depositati in Procura e attesi a giorni. Quel responso scientifico, infatti, potrebbe dare una svolta alle indagini in quanto, ad oggi, sono tanti i punti oscuri nelle indagini e né si può affermare con certezza quale sia stata la causa del decesso della donna.

soldi Erasmus università estero

Quanti soldi costa l’Erasmus? Consigli per risparmiare durante l’anno all’estero

ritrovate ossa umane a 30 km da ca raffaello

Scomparsa Guerrina Piscaglia, trovato il venditore ambulante