in ,

Elena Ceste ultime news a Mattino 5: ecco come Michele manipolava i suoi figli

Gli ultimi aggiornamenti sul caso Ceste riguardano i presunti tentativi di Michele Buoninconti di manipolare e condizionare psicologicamente i suoi 4 figli. Oggi a Mattino 5 sono state analizzate attentamente le intercettazioni ambientali fatte all’indagato quasi un anno fa, il 28 febbraio 2014, mentre si trovava in auto con i suoi figli, diretto in Procura per l’interrogatorio cui di lì a poco i minori sarebbero stati sottoposti dal pm Laura Deodato.

Frasi ambigue e sospette, che lascerebbero intravedere come l’indagato fosse “incline al disprezzo delle istituzioni” e cercasse in ogni modo di pilotare i pensieri dei figli, indottrinandoli a dovere sulle parole da dire agli inquirenti.

“Allora, volete cambiarlo il papà? Chi di voi vuole cambiare papà? Come scrivevi nella letterina? “Papà più buoni non ce n’è”, vero?”, così il marito di Elena al suo bambino che timidamente gli risponde “Sì”. Ancora, il vigile del fuoco, in carcere dal 29 gennaio con l’accusa di avere ucciso sua moglie, ripete al figlioletto: “Tu devi dirglielo perché lei te lo chiede. Tu cosa pensi?” e il piccolo, perplesso, risponde: “Non lo so”.

operaio si suicida a Vicenza

Vicenza, marito tradito si suicida: aveva scoperto che il figlio di 4 anni non era il suo

Pasqua 2015 a New York: offerte low cost e voli oltreoceano