in ,

Elena Ceste ultime news: tutte le contraddizioni di Michele Buoninconti

Sono tanti ancora gli interrogativi circa la scomparsa di Elena Ceste, la donna scomparsa all’incirca 8 mesi fa da Costigliole d’Asti. Ancora gli inquirenti brancolano nel buio: Elena Ceste si è allontanata volontariamente dalla propria abitazione o è stata costretta? Intanto, negli ultimi tempi, le indagini fanno riferimento sempre più al marito di Elena, Michele Buoninconti, e alle contraddizioni che si sono riscontrate nelle sue dichiarazioni.

michele

Tanti i punti oscuri che non trovano coincidenza nelle dichiarazioni di Buoninconti: il primo riguarda il cellulare della Ceste che l’uomo ha consegnato nelle mani della polizia. Il marito di Elena aveva dichiarato di aver provato a chiamare la donna dopo la sua scomparsa e al tempo stesso ha dichiarato di aver consegnato subito il cellulare agli inquirenti. Inoltre Buoninconti ha dichiarato di non aver mai avuto occasione di controllare i messaggi della donna, mentre avendo con sé il cellulare avrebbe potuto farlo in qualsiasi momento. Così come controllava il profilo Facebook della donna che – stranamente – molti mesi dopo la sua scomparsa, è stato modificato.

Altro indizio contraddittorio nelle dichiarazioni di Michele Buoninconti riguarda i vestiti che l’uomo avrebbe consegnato alla polizia dichiarando che questi erano stati trovati abbandonati in giardino, forse lasciati da Elena Ceste che durante l’allontanamento si sarebbe denudata. Gli accertamenti sui vestiti, invece, hanno confermato che quei vestiti erano puliti, senza neppure una minima traccia di sporco. Infine la scoperta delle parole che Buoninconti avrebbe riservato ai figli per indurli a mentire in merito al rapporto di coppia tra i due coniugi. Perché il marito di Elena dovrebbe continuare a dare dichiarazioni contrastanti?

Penelope Cruz incoronata come donna più sensuale al mondo

schettino Report

Schettino rivelazione choc: il timoniere della Concordia faceva le pulizie