in ,

Elena Ceste, ultime notizie a Quarto Grado: resi noti i risultati degli esami tossicologici

Elena Ceste non si è suicidata, ormai è certo. A confermare quella che fino ad oggi è sempre stata una ipotesi più che fondata, una verità di carattere medico-scientifico. Sì, perché durante la trasmissione Quarto Grado, in onda su Rete4, Gianluigi Nuzzi ha comunicato in esclusiva i risultati dell’esame autoptico condotto dal medico legale sul corpo della mamma di Costigliole D’Asti, sparita misteriosamente la mattina del 24 gennaio scorso e ritrovata cadavere il 18 ottobre, nel canale di scolo tra il fiume Tanaro e la vecchia ferrovia.

Negativi tutti i test effettuati sul corpo di Elena: quello tossicologico, in quanto non è stata riscontrata la presenza di psicofarmaci; esclusa anche la morte per ipotermia, giacché il corpo è stato ritrovato in posizione quasi rannicchiata, come se qualcuno lo avesse adagiato con cura, per occultarlo. Elena non è morta nemmeno per annegamento, anzitutto per la scarsa quantità d’acqua nel canale (10-15 cm), e poi perché nel suo corpo non c’è alcuna presenza di diatomee, alghe presenti in caso di decesso per annegamento. Si escludono, infine, lesioni da arma da taglio o da fuoco.

=> leggi tutto sul caso Elena Ceste

Un risultato importante, questo, che rafforza l’impianto accusatorio della Procura di Asti che da tempo si dice convinta del fatto che Elena Ceste sia stata uccisa. Uccisa da suo marito Michele Buoninconti, che avrebbe agito spinto dal movente della gelosia da cui sarebbe scaturita la sua furia omicida.

Gilberta Palleschi news a Quarto Grado

Gilberta Palleschi, a Quarto Grado l’appello dei familiari: “Vogliamo una giustizia esemplare!”

Anticipi e Posticipi

Calendario Serie A 2014/2015: diretta tv anticipi e posticipi della quindicesima giornata