in ,

Elena Ceste ultime notizie: Michele Buoninconti afferma di avere molto da dire ai giudici

Dopo mesi di silenzio, in cui Michele Buoninconti, che è ancora l’unico indagato per la morte di Elena Ceste, sua moglie, si è chiuso in sé stesso e non si è più fidato di nessuno, o quasi, l’uomo pare aver annunciato che presto parlerà. Al processo, davanti ai giudici, infatti, Michele ha fatto sapere che: “avrò molte cose da dire. Oh se ne avrò”. A riportarlo è il noto settimanale Giallo che si è sempre occupato del caso e che riferisce come Michele si sia sfogato così con una persona a lui molto vicina lasciando trasparire parecchia rabbia.

Il nome di Michele Buoninconti è infatti iscritto, da mesi, nel registro degli indagati per i reati di omicidio e occultamento del cadavere. È stato veramente lui a uccidere Elena Ceste? Molti dubbi aleggiano sulla sua figura, molte cose non tornano. Dal canto suo Michele pare avere molti dubbi su come gli inquirenti hanno condotto le indagini sulla scomparsa della moglie. Buoninconti è addirittura estremamente arrabbiato per il fatto che subito si siano concentrati tutti su di lui senza dare, a suo dire, peso a ciò che lui stesso diceva loro, senza indagare in maniera più approfondita sugli uomini che insidiavano sua moglie.

Anche qui, però, un particolare importante sembra dare contro a Michele. In questi mesi è emerso, infatti, come Michele avesse detto agli inquirenti di aver incrociato la macchina di uno degli uomini che giravano intorno a Elena la mattina della scomparsa della donna e di aver visto che questa macchina stava percorrendo un percorso diverso da quello che avrebbe dovuto fare perché si stava dirigendo proprio nella stessa direzione della sua abitazione. Peccato, però, che gli inquirenti abbiano scoperto che il vigile del fuoco non possa aver incrociato la macchina dell’uomo che dice di aver incrociato, bensì una macchina uguale al cui volante c’era però una donna che non ha alcun legame con tutta la faccenda.

Secondo molti si sarebbe vicini ad una svolta e Buoninconti potrebbe finire, prima del processo, anche in carcere. Per rispondere a queste indiscrezioni, sempre confidandosi con un amico, Michele ha detto: “Che mi vengano pure a prendere. Non mi importa. Anche se mi dovessero arrestare domani, ormai tutto quello che c’era di importante l ho perso…”.

Massimo Bossetti si scrive con una donna

Yara Gambirasio testimonianza: “Bossetti aveva una ragazzina in macchina”

San valentino 2015 le tre mete più originali per un viaggio di coppia

San Valentino, idee viaggio: le 3 mete oltreoceano più romantiche e inusuali per una coppia