in ,

Elena Ceste, ultimi aggiornamenti 16 gennaio: Michele Buoninconti prepara il funerale

Il caso di Elena Ceste sembra un giallo senza fine, un vero e proprio cold case  degno delle serie tv più coinvolgenti. A pochi giorni dalla vigilia della scomparsa della donna, ancora non si ha un movente, un colpevole, una prova. La difesa dell’unico sospettato, il marito Michele Buoninconti, ha chiesto l’archiviazione del caso perché tutta la vicenda abbia termine il prima possibile. Del resto, il corpo di Elena, come confermato dall’anatomo patologo, “non ha più nulla da dire” circa il decesso della donna, e forse, non si saprà mai se è stata davvero uccisa o si è tolta la vita.

(Leggi il nostro dossier su Elena Ceste.)Un sopralluogo per avvallare la tesi del suicidio, è previsto nei pressi del luogo del ritrovamento del cadavere, il Rio Mersa, il 23 gennaio. Gli investigatori, propenderebbero, però, per l’ipotesi dell’omicidio, e la prova potrebbe proprio essere l’acqua di quel canale.

Nel frattempo, secondo le ultime indiscrezioni, Michele Buoninconti avrebbe già iniziato i preparativi del funerale, che dovrebbe celebrarsi a giorni a Govone. Il parroco del paesino, avrebbe spiegato che sarebbero stati proprio i genitori della donna ad esprimere il desiderio di celebrare il funerale li, e non a Motta Visconti o a Costigliole d’Asti. Il religioso avrebbe aggiunto che, proprio dopo il colloquio con i genitori di Elena, il marito Michele si sarebbe recato in parrocchia per concordare i dettagli della messa dell’ultimo saluto, in particolare le letture che dovrebbero essere scelte.

Il rapper Marracash

Marracash: Milano tra Expo 2015 e sushi alla moda

anna moroni ricette muffin

Ricette La prova del cuoco: muffin di focaccia di Anna Moroni