in ,

Elena Mantoni, ricercatrice trovata morta a Berlino: mistero cause del decesso

È ancora avvolta nel mistero la morte di Elena Mantoni, la giovane 27enne di Treviso trovata senza vita, 2 giorni fa, nel bagno della sua abitazione di Berlino, città in cui viveva dopo la decisione di trasferirsi li per proseguire gli studi in arti visive e studi curatoriali. Elena, era una ricercatrice universitaria, bella e intelligente, sembrava avere una vita normale, ed era soddisfatta dei successi che dopo anni di studio stava cominciando ad ottenere nel suo campo.

Elena Mantoni ricercatrice trovata morta Berlino

Le circostanze che hanno condotto al decesso, quindi, sono ancora tutte da chiarire. Non ci si spiega innanzitutto, perché i familiari della ragazza siano stati contattati dalle autorità tedesche per essere avvisati circa l’accaduto solamente lunedì mattina. Secondariamente, è ancora sconosciuta la causa del decesso.

Di primo acchito gli inquirenti, analizzando la scena del ritrovamento del cadavere, hanno ipotizzato un malore, ma sarà l’autopsia svolta ieri a Berlino a rendere note le cause che hanno determinato la morte della ricercatrice trevigiana.

Peperoncino must dell’estate contro sovrappeso e stress

Kit Harington nuovo testimonial per Jimmy Chow (Video)