in

Elena Santarelli su Instagram: la pellicola sull’addome non piace ai fan

E’ tempo della tanto temuta prova bikini e molte donne cercano di ricorrere ai ripari, provando le diete più assurde e disperate pur di arrivare pronte a sfoggiare un fisico da urlo ed un ventre piatto, tanto per non invidiare le bellissime star e starlette dello spettacolo. Ma se il consiglio arriva da una bellezza nostrana indiscutibile come Elena Santarelli, non ci resta che metterci subito alla prova. Peccato che non devono averla pensata così molti utenti della rete, che si sono scagliati contro la fresca sposa di Corradi e il suo rimedio fai da te.

Elena santarelli ventre piatto pellicola

Elena Santarelli ha postato una foto su Instagram in cui ha mostrato il suo invidiabile addome piatto, avvolto nella pellicola trasparente da cucina, mentre era intenta a correre allegramente. La cosa è stata proposta come il suo segreto di bellezza, tanto da postare: “Piccolo segreto di bellezza per sudare tanto nella zona addome: ‘la pellicola trasparente’ “, una battuta quasi ironica o semplicemente una banale confidenza che non è piaciuta, al punto che molti fan sono rimasti scandalizzati e hanno ritenuto opportuno esprimere un loro personale giudizio sulla faccenda, inondando la bella showgirl di critiche su un consiglio un po’ troppo azzardato.

Tra chi l’ha accusata di dare un pessimo esempio e chi ha tenuto a precisare che il metodo serve solo a consumare liquidi e non a bruciare grassi, Elena ha pensato bene di rispondere per le rime, in un botta e risposta senza fine, ritenuto dai più un po’ troppo acido: “Ho forse detto che devo dimagrire? Perché mi mettete in bocca parole che non pronuncio? E’ un problema mio se voglio avere l’addome piatto, se poi qualcuno vuole avere la ciccia e si piace così ben venga. A ognuno il suo…tana liberi tutti. Te lo ricordi questo giochino? Ecco anche qui è così. Buona giornata“.

marijuana coltivata in casa

Carbonia: coltiva marijuana in casa e posta la foto su facebook, rischia l’arresto

Fifa World Pulp