in

Elena Sofia Ricci rivela: «Ora che mia madre è venuta a mancare, posso dirlo: io abusata a 12 anni!»

Per Elena Sofia Ricci il 2018 non si è concluso nel migliore dei modi. La protagonista di Che Dio ci aiuti ha perduto, infatti, la mamma a cui era molto legata, e l’amico fraterno Ennio Fantastichini, con il quale aveva recitato nel film Mine Vaganti di Ferzan Özpetek. Proprio la scomparsa della madre l’ha spinta a raccontare un fatto doloroso successo quando era poco più che adolescente.

«Ora che mia madre è venuta a mancare, posso parlare con libertà!»

Elena Sofia Ricci, tra le più amate attrici italiane, che di recente si è aggiudicata il Nastro d’Argento per la sua interpretazione di Veronica Lario nel film Loro di Paolo Sorrentino, ha rilasciato al quotidiano Libero, un’intervista molto toccante, in cui ha rivelato un episodio spiacevole. «Ora che mia mamma è venuta a mancare, posso parlare con libertà: a 12 anni sono stata abusata. Non l’ho mai dichiarato prima perché purtroppo è stata mia madre a consegnarmi inconsapevolmente nelle mani del mio carnefice, mandandomi in vacanza con un amico di famiglia!», ha dichiarato l’attrice fiorentina, che poi ha aggiunto: «L’uomo in questione è stato arrestato: altri l’hanno denunciato, perché non ero l’unica vittima. Purtroppo i casi come il mio sono molti e non tutti riescono a uscirne!». Elena Sofia Ricci ha voluto rendere nota questa storia, proprio perché altre donne, soprattutto del mondo dello spettacolo, che come lei hanno subito violenze o abusi trovino il coraggio di parlarne e denunciare: «Nel mio caso si tratta di pedofilia, ma un abuso resta un abuso e nessun uomo ha il diritto di esercitare il proprio potere per violentare una donna, adulta o minorenne. Nessun uomo ha il diritto di usare il proprio potere per abusare i una donna, fragile o furba che sia. Quando una bambina che diventa ragazza è fragile può arrivare a pensare di non meritarsi nulla e che deve vendersi. Non è sempre facile dire di no!».

«Io non ne sono ancora fuori del tutto!»

L’attrice, che dal 10 gennaio tornerà su Raiuno a vestire i panni di suor Angela nella serie di successo Che Dio ci aiuti, dalla parte del movimento #Metoo, ha concluso: «Purtroppo i casi come il mio sono molti e non tutte riescono a uscirne. Io stessa non ne sono ancora fuori del tutto: è come avere un imprinting, che non ti scegli ma ti ritrovi addosso!».

leggi anche l’articolo —> Jane Alexander Intervista: dopo il Gf Vip parla del nuovo amore Elia Fongaro

Jane Alexander Intervista: dopo il Gf Vip parla del nuovo amore Elia Fongaro

Nuove serie Tv gennaio 2019: quali e quando iniziano, anticipazioni e curiosità