in

Elezione nuovo Presidente della Repubblica, Camere convocate in seduta comune il 18 aprile

Per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica le Camere si devono riunire in seduta comune, con i delegati regionali, trenta giorni prima della scadenza del settennato del Presidente in carica. Lo stabilisce l’art. 85 della Costituzione.

Laura Boldrini

E proprio ai sensi di questo articolo Laura Boldrini, Presidente della Camera, convocherà il giorno 15 per il successivo giovedì 18 aprile le due Camere in seduta comune, unitamente ai delegati regionali, per l’elezione del nuovo capo dello Stato.

Lo ha reso noto poco fa la Presidente in un comunicato ufficiale un cui si legge “Il Presidente della Camera dei deputati, Laura Boldrini nella sua qualità di Presidente del Parlamento in seduta comune, provvederà lunedì 15 aprile a diramare la convocazione prevista dal secondo comma dell’art. 85 della Costituzione per l’elezione del nuovo Capo dello Stato.”

“Su invito del Presidente della Repubblica – prosegue il comunicato – e sentito il Presidente del Senato, la seduta del Parlamento, integrato dai delegati regionali, potrà avere luogo già a partire da giovedì 18 aprile, confidando che gli adempimenti relativi alla designazione da parte delle Regioni dei propri delegati si svolgano con la massima tempestività”.

Written by Andrea Monaci

49 anni, è direttore editoriale di Urbanpost.it fin dalla sua fondazione nel 2012. Ha iniziato la sua carriera nel 1996, si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto per "Il Secolo XIX", "Lavoro e Carriere", "La Voce dei Laghi", "La Cronaca di Varese".

Che cos’è il Social Housing? Il bando della Regione Liguria per le giovani coppie

che dio ci aiuti anticipazioni

Che Dio ci aiuti 2, ultime due puntate stasera e domani