in ,

Elezioni Catalogna: che fine farebbero Barcellona ed Espanyol con l’indipendenza

Oggi è il grande giorno per la Catalogna. 5 milioni e mezzo di catalani sono chiamati alle urne per decidere dell’indipendenza della Catalogna dalla Spagna. Il referendum, se dovesse decretare la vittoria degli indipendentisiti (cosa molto probabile stando agli ultimi sondaggi), sarebbe giudicato incostituzionale dalla Costituzione spagnola ma sarebbe comunque un episodio che cambierebbe le carte in tavola nella battaglia tra il governo della Catalogna (guidato dal presidente Artur Mas) e quello centrale di Madrid.

L’indipendenza della Catalogna non solo sconvolgerebbe l’intera Spagna, ma anche la Liga. Infatti, nel caso in cui la Catalogna dovesse ottenere l’indipendenza a quel punto Barcellona ed Espanyol sarebbero costrette a ritirarsi dalla Liga e a doversi iscrivere al campionato della Catalogna. Un brutto colpo per il Barcellona, tra i club più titolati al mondo, e per i cugini dell’Espanyol che verrebbero catapultati in una realtà decisamente più provinciale rispetto a quello della Liga, che perderebbe gran parte del suo fascino. Niente più Clasico, niente più MSN vs BBC, niente più derby di Catalogna. Senza dimenticare che, senza il riconoscimento dell’Uefa, il Barcellona non potrebbe prendere parte ad alcuna competizione internazionale.

Abbiamo quindi provato a simulare un probabile campionato della Catalogna e il risultato farà mettere le mani ai capelli a tutti gli amanti del calcio spagnolo. Tra le 18 squadre che, oltre a Barcellona ed Espanyol, andrebbero a comporre il campionato della Catalogna soltanto due hanno giocato nella Liga, nove sono arrivate al massimo in Segunda Division (la nostra Serie B), cinque hanno giocato al massimo in Segunda Division B (la nostra Serie C) e le altre due militano nell’equivalente della nostra Serie B. Ma una cosa è certa: Barcellona ed Espanyol devono continuare a militare nella Liga, conviene a tutti.

milano fashion week 2015, collezione primavera estate 2016 cavalli, video

Milano Fashion Week 2015, la collezione primavera/estate 2016 di Roberto Cavalli (Video)

Genoa – Milan 1 – 0: Sintesi e video gol Highlights serie A 2015/2016