in ,

Elezioni europee: in Sicilia il Pd candida Giovanni Fiandaca ed è svolta culturale

Giovanni Fiandaca è un giurista molto apprezzato nel panorama nazionale, con un cursus honorum di importante lustro nell’ambito della disciplina del diritto penale. Accettando la candidatura per Strasburgo, per il Pd, restituisce a questo partito il simbolo di voler perseguire una politica giudiziaria che apparteneva storicamente alla sinistra, allorchè il garantismo rappresentava una bandiera da sventolare e un comportamento da osservare.

Antonio Ingroia

La scuola di pensiero giuridica sostenuta autorevolmente dagli studi del professore Fiandaca ha riportato le categorie del garantismo e del giustizialismo sul terreno dei fatti, sfuggendo ad un manicheismo spesso strumentale ed ipocrita. Con il suo libro sulla trattativa Stato-mafia ha elaborato concetti ed elencato fatti, con l’obiettivo di una riflessione storica e giuridica necessaria per riavviare il dialogo di una battaglia antimafia innovativa che coniuga efficacia e concretezza.

Il professore è uno dei pochi che ha l’autorevolezza necessaria per togliere il velo di ipocrisia di certa antimafia da star system. Anche per questo la sua candidatura ha suscitato la reazione polemica di un personaggio come Antonio Ingroia, che ha accostato la sua candidatura con la fuga in Libano di Marcello dell’Utri. Una forzatura polemica tanto esagerata che è proporzionale alla rilevanza della candidatura stessa. Il professore ha ribadito in un’intervista a Repubblica: “Io voglio far tutto tranne che alimentare scontri e aggressioni”, aggiungendo: “Come dice Don Ciotti, nessuna persona ragionevole è a favore della mafia. Il problema è come farla, la lotta a Cosa nostra. Siamo d’accordo nel perpetuare le mobilitazioni. Ma non basta più. Bisogna accompagnare a questo la capacità di fare antimafia concreta, rinnovare la riflessione sugli strumenti disponibili, innovarli, passare insomma da un’antimafia parolaia e ritualistica a un’antimafia di fatti e proposte, fondata su analisi e competenza “.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

Guidolin

Udinese: Guidolin lascia il club friulano

2014 FIFA World Cup Brasile facebook

Brasile 2014: il ritiro degli Azzurri è a Mangaratiba