in ,

Grecia elezioni 2015: Tsipras lanciato verso la vittoria, ecco perché potrebbe rivoluzionare l’Europa

Le elezioni in Grecia di domenica prossima sono viste con curiosità ed interesse in tutta l‘Europa. La vittoria, prevista da tutti i sondaggi della sinistra di Syriza con il suo leader Alexis Tsipras suscita l’attesa speranzosa dei tanti europei che vorrebbero una svolta nella politica economica con il superamento del “mito” dell’austerity. Il giovane ingegnere leader di questo movimento della nuova sinistra greca, al di là degli aspetti ideologici, sembra sia riuscito a convincere la maggioranza dell’opinione pubblica greca, che prima votava per i due partiti tradizionali, la destra di Nuova Democrazia e la sinistra del Pasok, a credere in un futuro di cambiamento che migliori le loro condizioni di vita.

Il partito di Syriza in tutti i sondaggi, quando mancano solo due giorni al voto, viene quotato intorno al 35-37% , un consenso che gli potrebbe consentire, anche attraverso il premio di maggioranza che viene dato al primo partito, di governare da solo e presentarsi davanti alle istituzioni europee con l’autorevolezza necessaria per ottenere un cambio di politica economica. La chiusura della campagna elettorale, ad Atene in una stracolma piazza Omonia si è svolta all’insegna dell’entusiasmo di una vittoria epocale che potrebbe dare alla Grecia e alla stessa Ue la scossa necessaria per andare oltre la stagnazione. La vittoria di Syriza potrebbe fare da traino a quella del movimento di sinistra spagnolo Podemos e del suo leader Pablo Iglesias, costituendo un asse mediterraneo contro le politiche della Troika.

Tsipras ha annunciato che rinegozierà le condizioni del debito greco con i creditori internazionali non con l’uscita della Grecia dall’euro, ma per avere il tempo necessario a far ripartire la crescita del paese ellenico. Il possibile nuovo Governo greco è orientato a chiedere oltre un allungamento dei tempi per il pagamento dei debiti una riduzione dei parametri imposti all’avanzo primario del bilancio della Grecia, senza essere costretto, perciò, ad una politica di soli tagli, con i tanti sacrifici che hanno massacrato la classe media greca, in gran precipitata nella povertà. Syriza ha le caratteristiche di una forza di cambiamento, non essendo legata a nessuna delle vecchie elitè con tutte le incrostazioni parassitarie e clientelari dei vecchi apparati di Nuova Democrazia e del Pasok, e quindi si trova nelle condizioni migliori per il superamento del vecchio establishment che ha condotto la Grecia al disastro.

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

dubbi sagoma Loris Stival

Loris Stival Pomeriggio 5, dubbi sulla sagoma ripresa dalle telecamere: è di Loris o di un altro bimbo?

Penelope con Cedric

Anticipazioni Centovetrine 23 gennaio: la confessione di Penelope