in ,

Elezioni Lombardia 2018, Onorio Rosati (LeU) contro Attilio Fontana (Centrodestra): «E’ razzista, ritiri la candidatura»

«Attilio Fontana è razzista!» Non usa mezzi termini Onorio Rosati, candidato di Liberi e Uguali alle elezioni regionali 2018 in Lombardia, nel commentare le parole pronunciate questa mattina da Attilio Fontana, leghista candidato dal Centrodestra al Pirellone. A proposito di Fontana che ha parlato di migranti che metterebbero a rischio la razza bianca, Rosati intervenendo ai microfoni di Radio Cusano Campus ha detto: «Ad uno che fa una dichiarazione del genere bisognerebbe chiedergli di ritirare subito la candidatura».

«Dichiarazioni intrise del peggior razzismo leghista»

Onorio Rosati, candidato alla presidenza della Regione Lombardia per Liberi e Uguali, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “Ho scelto Cusano – Dentro la notizia”, condotta da Gianluca Fabi e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano. «Il centrodestra ha presentato questo candidato facendolo passare per moderato, ma le prime uscite che ha fatto sono intrise del peggior razzismo leghista – ha affermato Rosati – Ad uno che fa una dichiarazione del genere bisognerebbe chiedergli di ritirare subito la candidatura. E’ impensabile che un personaggio simile, proprio per le sue idee, possa diventare governatore della Regione Lombardia».

Liberi e Uguali e il mancato appoggio a Giorgio Gori (Pd)

Onorio Rosati è intervenuto anche sul mancato appoggio di Liberi e Uguali a Giorgio Gori, candidato alla presidenza della Lombardia dal Partito Democratico. «C’è sicuramente un problema di biografia – ha spiegato Rosati – Non è possibile paragonare la biografia di Zingaretti con quella di Gori. Gori ad esempio ha sostenuto il referendum per l’autonomia indetto da Maroni. Poi c’è anche un problema legato al programma. Quelle del Pd in Lombardia sono proposte in continuità con quelle della giunta uscente di centrodestra».

«Non demonizzare l’M5S»

Alleanza LeU e M5S dopo elezioni politiche? «Su molti temi come l’immigrazione –  ha detto Rosati – ci sono enormi distanze con il M5S – ha dichiarato Rosati – Su altri aspetti invece potrebbero esserci delle convergenze, come il tema del lavoro. Ha fatto bene Grasso a non chiudere la porta ad un confronto. Io non sono per demonizzare il M5S».

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Ultimi sondaggi elettorali, Bidimedia: Movimento 5 Stelle ancora in testa nel proporzionale, Forza Italia al 16,1%

maria de filippi rifatta

Amici 17, le parole di Maria De Filippi sulla punizione inflitta agli alunni: “Lavorando di notte capiranno il senso”