in ,

Elezioni Politiche 2018, Mattarella e l’appello ai partiti: “L’Italia deve essere unita, ecco cosa chiedo per il futuro”

Accorato appello del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in vista delle Elezioni Politiche 2018. Appello “comune responsabilità repubblicana” durante il tradizionale scambio di auguri alle alte cariche dello Stato che si svolge al Qurinale. Il su discorso tocca i temi di più stringente attualità: invita i partiti a riflettere e a unirsi per recuperare la fiducia dei cittadini che si rifugiano nell’astensionismo.

Leggi anche: Tutto sulle Elezioni Politiche 2018 

Sergio Mattarella e l’appello ai partiti in vista delle Elezioni Politiche 2018

Sergio Mattarella interviene sui rapporti con l’Europa invitando i Paesi a rispettare gli impegni. Ricorda, a pochi giorni del 70esimo anniversario dell’approvazione della Costituzione, come la Carta continui “a indicare il cammino che la Repubblica percorre al servizio dei suoi cittadini e della loro convivenza”. Definisce la nuova legge elettorale “omogenea e non dissonante” appellandosi ai partiti affinché “in tempo di elezioni” il dibattito sia “intenso, anche acceso, ma rispettoso”. Quindi sottolinea il ruolo della “crescita economica che offre nuove opportunità”.Sergio Mattarella insediamento in Parlamento

Sergio Mattarella: “Importante la fiducia dei cittadini per i partiti”

“Il prezioso assetto pluralistico che ci assegna la nostra Costituzione suggerisce e richiede consapevolezza dell’interesse generale. La sua piena attuazione passa anche attraverso il doveroso concorso di ciascuno alla vita istituzionale e sociale della Repubblica. Questa diffusa e comune responsabilità repubblicana, oggi, impone il dovere di riflettere sul crinale storico in cui ci troviamo per definire un’idea del nostro Paese nel futuro”. “Le proposte dei partiti in campagna elettorale – ha aggiunto – siano comprensibili e realistiche se si vuole recuperare la fiducia dei cittadini riducendo anche l’astensionismo.Sergio Mattarella discorso di fine anno

Sergio Mattarella e il problema dell’occupazione lavorativa nel Mezzogiorno

“Il Paese sconta un’eredità pesante: in questi anni si sono accentuate le diseguaglianze: il rischio di povertà e di esclusione sociale presenta livelli allarmanti. La disoccupazione, soprattutto giovanile e femminile, rimane gravemente alta, in particolare nel Mezzogiorno. Occorre lavorare insieme, con impegno, per una maggiore e adeguata diffusione dei benefici della ripresa. La crescita economica offre all’Italia una nuova opportunità che va colta”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Thia Means War facebook

Programmi tv 20 dicembre 2017: Coppa Italia Juventus-Genoa, Una spia non basta, Café Society e I segreti di Osage County

Sciopero Oriocenter a Natale 2017: lavoratori sul piede di guerra, ecco le richieste (FOTO)