in ,

Elezioni Presidente della Repubblica 2015: da Berlusconi l’altolà al Patto del Nazareno

Elezioni del Presidente della Repubblica 2015, Silvio Berlusconi dice no al premier Matteo Renzi e al Partito Democratico e avverte i suoi: la designazione di Mattarella per il Quirinale, secondo il Cavaliere, rappresenta un “altolà” al Patto del Nazareno.

Forza Italia e Nuovo Centro Destra d’ora in avanti saranno molto critici con il governo” ha detto Silvio Berlusconi durante l’assemblea con i grandi elettori di Forza Italia, conclusasi intorno alle 17. Secondo il Cavaliere l’Area Popolare non avrebbe intenzione di far cadere il governo Renzi ma il modo in cui il premier avrebbe scelto il candidato del Partito Democratico non sarebbe piaciuto affatto ai colleghi di centrodestra.

–> Tutto sull’elezione del Presidente della Repubblica

Poi aggiunge: “Anche se andassimo avanti fino al quarto scrutinio non voteremo mai Mattarella“. Mattarella contro il quale l’ex premier non avrebbe niente “di personale” ma, a detta sua, il suo nome sarebbe tutt’altro che condiviso. Berlusconi si sarebbe poi detto “rammaricato“: “Non siamo noi a non aver rispettato il patto, ma Renzi“.

napoli pizza dove cosa mangiare

Pizza patrimonio dell’umanità: raccolte 200mila firme

elezione presidente della repubblica 2015

Elezione Presidente della Repubblica 2015: i personaggi famosi nei voti