in

Elezioni Regionali Lombardia 2018 risultati: stravince Fontana, Gori si complimenta con l’avversario

I risultati delle Elezioni Regionali Lombardia 2018 non lasciano spazio a dubbi e interpretazioni: a vincere è la Lega con Attilio Fontana nuovo Governatore. Grazie al 49,74% porta a casa l’intera posta in palio beffando il rivale del centrosinistra, Gori, sconfitto con un divario di quasi venti punti. Male il Movimento 5 Stelle – a testimonianza della difficoltà al Nord del partito nato da un’idea di Beppe Grillo – che con Violi non va oltre il 17%. A Milano, intanto, vince il Pd.

Leggi anche: Tutte le news sulle elezioni politiche 2018

FONTANA

ATTILIO FONTANA
2789342 49,74

LEGA 1551619 29,64
 FORZA ITALIA 749564 14,32
 FRATELLI D’ITALIA CON GIORGIA MELONI 190560 3,64
 FONTANA PRESIDENTE 76556 1,46
 NOI CON L’ITALIA – UDC 66256 1,26
 ENERGIE PER LA LOMBARDIA 27943 0,53
 PARTITO PENSIONATI 20245 0,38
GORI GIORGIO GORI
1631513 29,09
 PARTITO DEMOCRATICO 1007398 19,24
 GORI PRESIDENTE 158595 3,03
 +EUROPA 108614 2,07
 LOMBARDIA PER LE AUTONOMIE 62781 1,19
 ITALIA EUROPA INSIEME 35044 0,66
 CIVICA POPOLARE 20645 0,39
 LOMBARDIA PROGRESSISTA 20030 0,38
VIOLI DARIO VIOLI
973742 17,36
 MOVIMENTO 5 STELLE 932168 17,80
ROSATI ONORIO ROSATI
108273 1,93
 LIBERI E UGUALI 111173 2,12
DE ROSA ANGELA DE ROSA
50317 0,89
 CASAPOUND ITALIA 45372 0,86
GATTI MASSIMO ROBERTO GATTI
38149 0,68
 SINISTRA PER LA LOMBARDIA 35674 0,68
ARRIGHINI GIULIO ARRIGHINI
15741 0,28
 GRANDE NORD 13748 0,26

Risultati Elezioni Regionali Lombardia 2018, parlano i protagonisti

“E’ stata una campagna faticosa ma molto molto bella. Penso sia stata una buona vittoria. E quindi sulla base di questi numeri riprenderemo il cammino di 23 anni di buon governo del centrodestra ma con la grande novità della riforma per l’autonomia”. lo dice Fontana a margine della proclamazione dei risultati delle elezioni Regionali Lombardia 2018 esultando per i numeri fatti registrare alle urne. Battuto l’avversario del Pd, ex sindaco di Bergamo, Gori. Proprio quest’ultimo rivela: “I risultati sono abbastanza netti per ammettere la sconfitta. Ho ambizione di aver comunque lasciato un segno di politica seria”. Ha poi aggiunto che “i maggiori insegnamenti nella mia vita sono arrivati dalle sconfitte. La mia carriera professionale è iniziata davvero il giorno in cui sono stato licenziato da Feltri. La mia carriera da sindaco è iniziata con la sconfitta alle primarie per le parlamentarie Pd del 2012. Ora chissà che da questa sconfitta non nasca altro”.

Risultati Elezioni Regionali Lombardia 2018, a Milano vince il Pd

In Lombardia la Lega prevale su Forza Italia, con un distacco ben superiore a quello della media nazionale: quando sono state scrutinate oltre 9000 sezioni su 9227 per il Senato, il partito di Matteo Salvini si attesta infatti attorno al 28%, mentre Forza Italia si ferma alla metà. Milano è in controtendenza rispetto al dato nazionale e lombardo con il Pd (in caduta libera a livello nazionale e regionale) primo partito attorno al 27%. A proposito del dato del Pd, il sindaco milanese Beppe Sala commenta: “Su Milano c’è una chiara controtendenza con il Pd saldamente primo partito. Quindi penso si debba confidare che il buon governo, vicino alla gente, viene riconosciuto. Per il resto sono impossibili esercizi verbali: per la sinistra è stata una dura sconfitta”

elezioni regionali 2019 dove e quando si vota

Elezioni Regionali Lazio 2018 risultati: vince Zingaretti, ecco tutti i numeri

Risultati Elezioni politiche 2018 Camera Proporzionale: numeri Regione per Regione