in ,

Come eliminare le cicatrici lasciate dai brufoli

Come eliminare le cicatrici lasciate dai brufoli

Come eliminare le cicatrici lasciate dai brufoli? Uno dei problemi più comuni è quello di “macchiare” il proprio viso dopo la comparsa di brufoli sul proprio viso. Per la voglia di “togliere” questi fastidiosi foruncoli rossi siamo spesso portati a “schiacciarli” anzitempo, ma così facendo compromettiamo il decorso dell’infezione e finiamo con il segnare il nostro viso con le cicatrici.

—> BRUFOLI: COSA DOBBIAMO SAPERE 

Brufoli: cosa sono

Cosa è il brufolo? Dobbiamo prendere in esame il cosiddetto “comedone”, ovvero il brufolo che viene a formarsi nel momento in cui il canale del “follicolo pilifero” della ghiandola sebacea subisce un’otturazione e porta a una cheratinizzazione. Dunque, è questo “comedone” a creare le basi per la formazione del brufolo. Ma come si formano? Prendiamo in esame la presenza di vari batteri, quali il Propionibacterium acnes e lo Staphylococcus epidermis, che possono penetrare all’interno dei pori otturati dai punti neri; i batteri, così, passano attraverso il poro e scendono nel follicolo dove si trovano le cellule che fanno crescere i peli.

—> BRUFOLI: COME NASCONDERLI 

Brufoli: schiacciarli comporta cicatrici

Un errore molto comune, soprattutto in età adolescenziale, è quello di “schiacciare” i brufoli per far passare, il più rapidamente possibile, il gonfiore del foruncolo. Ma questo è un errore da non commettere. Perché? La risposta è presto data: se il brufolo è ancora soltanto rosso, schiacciarlo è dannoso. Infatti, il liquido non può uscire perché il gonfiore stringe il canale che porta verso il poro e, premendo la zona con le dita, le pareti interne possono rompersi, propagando l’infezione al derma circostante, con il risultato di aumentare il diametro del brufolo e quindi il rischio di cicatrici.

—> BRUFOLI DOPO LA BARBA 

Le tipologie di cicatrici dei brufoli

Quali sono le tipologie delle cicatrici lasciate dai brufoli? Ecco cosa dobbiamo sapere:

  • Cicatrici maggiori di 3 mm di diametro: simili alle cicatrici della varicella, sono causa di depressioni di forma circolare sulla pelle e danno alla stessa un aspetto opaco.
  • Cicatrici di 1-2 mm di diametro: portano la formazione di incisioni molto strette sul livello superiore della pelle.
  • Cicatrici di 4-5 mm di diametro: causano delle onde anomale sulla pelle.
  • Cicatrici ipertrofiche: compaiono quando i brufoli spariscono. Sono lesioni che tendono a diventare più grandi con il tempo.

Brufoli: come farli sparire

Come eliminare le cicatrici lasciate dai brufoli

Ecco alcuni consigli su come eliminare le cicatrici lasciate dai brufoli:

  • DERMOABRASIONE – La dermoabrasione è una procedura chirurgica in cui sono anestetizzate le cicatrici dei brufoli con il freddo; successivamente, viene utilizzato uno strumento per levigare l’area interessata della pelle. Quest’azione abrasiva porta alla formazione di uno strato completamente nuovo di pelle nella zona interessata, eliminando le cicatrici dei brufoli presenti. Questa procedura comporta l’uso di anestesia localizzata e può portare a effetti collaterali.
  • SUBINCISIONE – La subincisione è usata come soluzione per rimuovere le cicatrici dei brufoli, separando le fasce fibrose che sostengono le cicatrici. La tecnica usufruisce di un ago appuntito con una punta rivolta verso l’alto a una distanza di 1-2 cm dalla cicatrice. Questo trattamento è generalmente utilizzato in combinazione con altri. E porta alla completa eliminazione delle cicatrici lasciate dai brufoli.
  • LASER – Il laser, invece, in questa procedura, è detto non ablativo e ha la funzione di bruciare la pelle segnata. Il laser altamente focalizzato distrugge l’area interessata uno strato alla volta, lasciando la pelle fresca. Questa procedura è utilizzata per il trattamento di tutti i tipi di cicatrici dei brufoli.
  • VITAMINA E – Molte persone raccomandano l’uso della Vitamina E in capsule per le cicatrici. Si potrebbe applicare localmente sulla zona interessata, facendo un piccolo buco sulla capsula e applicando l’olio sulla cicatrice.
  • SUCCO DI LIMONE – Il succo di limone è uno degli ingredienti naturali più efficaci che può essere utilizzato per le cicatrici. Aiuta a rimuovere la vecchia pelle e aggiungere elasticità conferendole un aspetto sano e pulito. Bere succo di lime fresco o applicare succo puro di limone sulla pelle aiuta a liberarsi delle cicatrici dei brufoli.
  • OLIVO DI OLIVA – Questo aiuta a migliorare le cicatrici dell’acne. Versare alcune gocce di olio d’oliva sulle cicatrici e massaggiare per un paio di giorni aiuterà a rimuoverle.

 

 

 

Meningite Vaccino

Dove fare il vaccino della meningite

Superbike calendario 2017, programma e date gare: quando inizia la stagione