in ,

Emanuela Orlandi news Quarto Grado: tre persone in Vaticano sanno ma non parlano?

Sulla scia dello scalpore scaturito dai delicati contenuti di Via Crucis, il nuovo libro di Gianluigi Nuzzi, la puntata di Quarto Grado di quest’oggi si è aperta appunto con il tema “Vaticano” e il mistero ad esso legato della scomparsa di Emanuela Orlandi, la 15enne sparita a Roma ormai 32 anni fa.

Nuzzi ha parlato del giallo all’ombra di San Pietro e della recente archiviazione delle indagini. La Basilica di Sant’Apollinare, la tomba di Enrico De Pedis, boss della Banda della Magliana, organizzazione criminale che per decenni gestì il malaffare a Roma, e una rete inestricabile di misteri, falsi testimoni e depistaggi ad oggi insoluti. “Per 32 anni c’è stata la volontà di far dimenticare questa storia” – così Pietro Orlandi, fratello di Emanuela, in collegamento video da Roma – “ci sono personalità nel Vaticano a conoscenza di quanto accaduto, sono certo che siano coinvolte più persone, e di alto livello”.

Medesimo il concetto espresso da Gianluigi Nuzzi, alla luce della sua recente inchiesta in materia: “Ho parlato con alcuni investigatori che si sono occupati del caso: ebbene, due o tre persone in Vaticano saprebbero cosa è accaduto ma tacciono. Non si tratterebbe di persone ai ‘piani alti’, Papa Francesco tuttavia non ne saprebbe niente”.

pensioni 2017 parla il vice ministro all'Economia Enrico Morando

Riforma pensioni 2016 ultime novità: flessibilità e pensioni anticipate a 63 anni, Enrico Morando raccomanda prudenza

iPhone 7 video, concept news sull’uscita del nuovo smartphone Apple