in

Emanuela Saccardi scomparsa a Piacenza, ci sarebbe un testimone: emerge tremenda novità

Emanuela Saccardi scomparsa a Piacenza: agghiacciante indiscrezione farebbe propendere per la pista della morte. Ormai il marito e i figli della cassiera 47enne vedono affievolirsi le speranze di poterla riabbracciare: “Noi speriamo sempre, un giorno, di vederla ritornare da noi. Ma ormai ce ne siamo fatti una ragione: vogliamo solamente un corpo su cui poter piangere”. Sul sito “Libertà”, infatti, si legge: “Il marito e i figli di Emanuela Saccardi aspettano ormai da 50 giorni notizie sulla donna di San Giorgio, cassiera in un supermercato di San Nicolò, scomparsa senza lasciare traccia. E spunta anche un testimone che l’ha vista sporgersi dalla balaustra del ponte sul Po”.

 

Scomparsa Emanuela Saccardi: tragica indiscrezione, ci sarebbe un testimone

Indiscrezione che si ricollegherebbe al video sospetto in mano agli inquirenti, nel quale si scorge una sagoma femminile non riconoscibile, con il volto coperto da un cappuccio, ma con indosso degli indumenti riconducibili a quelli appartenenti ad Emanuela al momento della sua scomparsa, mentre cammina sul ponte che attraversa il fiume Po’ all’altezza di piazza Milano a Piacenza. Il presunto testimone di cui sopra avrebbe visto quella donna in procinto di buttarsi già dalla balaustra. Era Emanuela Saccardi? Finora le ricerche dei sommozzatori non hanno prodotto alcun esito.

Emanuela Saccardi si è suicidata? Il giallo dell’auto parcheggiata “perfettamente”

Emanuela Saccardi è scomparsa lo scorso 23 aprile: quella mattina non è mai arrivata sul posto di lavoro, il supermercato ‘Il Gigante’ di Piacenza, dove faceva la cassiera. Ha un marito, una figlia di 20 anni e uno di 14. I familiari non hanno mai creduto alla pista del suicidio e, anzi, la figlia Alessia aveva avanzato l’ipotesi che subisse molestie sul posto di lavoro, e che un estraneo, possibile cliente del supermercato, l’avesse pedinata per farle del male. Poco dopo l’inizio delle indagini, l’auto di Emanuela, una Toyota Yaris bianca, era stata ritrovata parcheggiata in via del Pontiere a Piacenza in modo perfetto,“fin troppo bene” perché quel parcheggio sia stato opera sua, ha precisato il marito. La vettura era posteggiata in direzione opposta del supermercato in cui doveva dirigersi Emanuela; all’interno del bagagliaio sono stati trovati il cellulare della donna, la sua borsa, i suoi documenti ed il denaro.

Leggi anche: Emanuela Saccardi scomparsa a Piacenza, la figlia lo rivela solo adesso: accadeva sul posto di lavoro

 

 

Juventus, nuovo allenatore: Sarri, trattativa rimandata ancora?

Meghan Markle, non è stata l’unica per Harry? Relazione parallela con una super modella