in

Emanuele Trimarchi su Pamela Prati a Live- Non è la D’Urso: “Ho pensato al suicidio, anche Pamela nella setta”

Le dichiarazioni shock di Emanuele Trimarchi non fanno che confermare la tesi secondo cui il matrimonio fantasma di Pamela Prati sia solo la punta dell’iceberg di una losca rete nascosta. Ciò che si cela dietro l’agenzia di Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo potrebbe essere qualcosa di molto somigliante ad una ‘setta’. A rivelarlo è l’ex corteggiatore di Uomini e Donne che in un’intervista da brividi per il settimanale Chi, riferisce episodi e affermazioni piuttosto pesanti. “Pamela è una vittima ed è entrata nella setta. – sostiene TrimarchiSpero riesca a uscire dal vortice in cui si è infilata, altrimenti la sua vita è rovinata”.

Emanuele Trimarchi, “Ho vissuto in una stanza senza porte né finestre”

Nel raccontare la sua esperienza, Emanuele Trimarchi afferma: “Lavorare con loro ha significato, per me, l’anno più brutto della mia vita. Mi hanno fatto perdere un anno di carriera, ho vissuto in una stanza senza porte né finestre perché loro prendono in mano la tua vita e la frantumano”. Una situazione da cui è difficile uscire dal momento che “Diventano la tua ‘famiglia’, decidono chi devi frequentare, come ti devi vestire, ti rendono non rintracciabile, sei una marionetta. Io non potevo usare nemmeno il telefono. Ti fanno cambiare numero di continuo. Loro sono la paura”.

Emanuele Trimarchi shock, “Per un momento ho pensato anche al suicidio”

Emanuele Trimarchi, ripreso anche dalle telecamere di Live- Non è la D’Urso, conferma le sue esternazioni raccontando le vicende di cui è stato protagonista personalmente. “Ho vissuto dei momenti infernali. – confessa – Ti controllano, ti pedinano, spiano le tue chiamate. La stessa Pamela mi disse che il mio telefono era sotto controllo. Ti accorgi che c’è qualcosa che non va, ma è difficile uscirne”, sostiene Emanuele. Una situazione insostenibile che ha portato l’ex corteggiatore a pensare al peggio: “Per un momento ho pensato anche al suicidio – rivela – perché provavano a manipolarmi e soggiogarmi”. Dichiarazioni importanti per le quali – dopo l’uscita dell’intervista – Emanuele afferma di aver ricevuto una strana telefonata.

Leggi anche —> Uomini e Donne, “Storie pettinate, tutto falso”: l’ira (e la risposta) di Maria De Filippi

Red Bull Illume 2019, riparte il contest fotografico

La Notte dei Re, ecco i primi nomi