in

Emergency, il video “Oltre la cura” dell’associazione

Emergency, associazione italiana indipendente e neutrale, ha creato il nuovo video “Oltre la cura”, che racconta, con la tecnica della motion graphic, come Emergency sia riuscita a curare le persone nei luoghi di guerra, ma anche creare ospedali e aiutare l’altro. Ecco di che cosa si occupa principalmente Emergency e come sceglie di farlo ogni giorno, con cura e volontà.

L’associazione è nata nel 1994, iniziando la propria attività offrendo cure specifiche alle vittime di guerra, sia psicologiche che medico-chirurgiche, offrendo assistenza, cercando sempre di promuove la pace, i diritti umani e la solidarietà sociale. Al momento Emergency lavora in Italia e in altri 7 Paesi del mondo, sempre mossa dal concetto che sia un diritto di tutti poter “Essere curati quando se ne ha bisogno”. L’associazione, infatti, gestisce centri di riabilitazione fisica e sociale, ospedali, posti di primo soccorso, centri di maternità e pediatrici, ambulatori mobili, centri di eccellenza, ma oltre a tutto questo c’è dell’altro.

Il video “Oltre la cura”, infatti, racconta proprio che cosa fa Emergency anche al di fuori del significato di “cura” intesa in maniera scientifica, si occupa dei diritti dei pazienti, di trovare ambienti puliti, ma anche funzionali, di donare sempre attenzione alle vittime; fanno parte dell’associazione non soltanto medici ed infermieri, ma anche ex pazienti, che aiutano con le loro competenze, dal giardinaggio all’educazione, istruendo i bambini, aiutando il prossimo a 360°. Il video di Emergency “Oltre la cura” racconta tutto questo, grazie alle esperienze riportate dai volontari e alle loro storie vissute. Come prendere parte al progetto Emergency? È molto facile ed immediato, anche senza partecipare fisicamente si possono fare grandi cose: si può richiedere la tessera di Emergency su tessera.emergency.it oppure ci si può recare di persona ai banchetti che Emergency organizza in tutte le città d’Italia. Dopo aver visualizzato il video, si può anche condividere con i propri amici ed invitare loro a fare parte del progetto, magari tutti insieme.

INFORMAZIONE PUBBLICITARIA

diabete cosa mangiare, diabete cure naturali, diabete frutta, diabete verdure, diabete legumi, diabete quali alimenti evitare,

Diabete: cosa mangiare e quali alimenti evitare

stoner

MotoGp mercato piloti: Casey Stoner pronto a tornare in Ducati