in ,

Emilio Fede minaccia il suicidio: scoppia a piangere in diretta

Altri guai giudiziari per Emilio Fede, l’ex direttore del Tg 4 fedele amico di Silvio Berlusconi, coinvolto nello scandalo Ruby e nell’inchiesta sui festini a luci rosse ad Arcore. A suo carico una nuova grave accusa: aver prodotto false foto compromettenti da utilizzare per presunti ricatti, al fine di creare ad arte uno scandalo ai danni dei vertici di Mediaset, l’azienda in cui ha lavorato per anni, che lo ha licenziato a seguito del Rubygate.dirigente mediaset nel mirino di Emilio Fede

La procura di Milano proprio ieri ha presentato a Mediaset una richiesta di esibizione dei vecchi contratti del giornalista, quand’era direttore del Tg4. Emilio Fede ora è indagato dal pm di Milano Silvia Perrucci con le ipotesi di associazione per delinquere finalizzata alla diffamazione. L’ex direttore avrebbe prodotto false foto compromettenti – si pensa a dei fotomontaggi – per ‘inguaiare’ alcuni dirigenti del Biscione, tra cui Mauro Crippa, capo dell’informazione.

Il giornalista però nega ogni accusa e, ospite della trasmissione radiofonica “La Zanzara”, si difende a spada tratta, in lacrime, minacciando il suicidio: “Ho pensato al suicidio. Voglio arrivare alla verità. Io non ho mai voluto ricattare Crippa o Mediaset. Eravamo amici. Ho chiesto alla mia famiglia di dimenticare il mio cognome” – queste le sue parole per commentare le indagini a suo carico.

Calciomercato Juventus ultimissime: accordo con Paul Pogba da 4,5 mln l’anno

Il bus per i Rom a Torino

Torino, bus separati per i Rom: il buonismo da due lire genera mostri