in ,

Emmanuel Macron moglie: Brigitte Trogneux rivoluzionerà il ruolo della Premiere Dame?

Da ieri sera la Francia ha il suo nuovo Presidente della Repubblica, Emmanuel Macron: a 39 anni è diventato il più giovane presidente della storia francese senza far parte di uno dei grandi partiti del Paese. ‘En Marche!’ infatti è una sua creatura. Un “enfant prodige” come molti lo hanno definito, che però al suo fianco ha una moglie più che esperta di comunicazione: Brigitte Trogneux, 64 anni. Per molti la loro storia d’amore – lei infatti ha 24 anni più di lui, ha alle spalle un divorzio e i due si sono innamorati mentre erano una insegnante dell’altro – sarebbe potuta essere la chiave per abbattere Macron alle elezioni e invece è diventato il suo punto di forza. I due invece, alla luce del sole, sono stati in grado di abbattere “l’ipocrisia francese”, come l’ha definita lo stesso Macron in campagna elettorale. La Trogneux, in prima linea a supportare e guidare il giovane marito, è diventata un vero e proprio personaggio pubblico di spicco ed ora che è diventata Premiere Dame potrebbe esserlo ancora di più.

Emmanuel Macron moglie: una storia d’amore fuori dal comune

Emmanuel Macron, il nuovo Presidente di Francia, e la moglie Brigitte Trogneux si sono conosciuti quando il futuro leader di ‘En Marche!’ era solo un ragazzino di 17 anni che leggeva poesie in classe. Lei la sua insegnante“Scrivere ci ha fatto incontrare il venerdì e questo creò una sintonia incredibile tra noi” aveva spiegato l’ormai ex professoressa nel documentario “Macron, la stratégie du météore”, che ha lasciato il suo lavoro per dedicarsi alla vita pubblica del marito ed aiutarlo nel suo progetto politico. “Alla fine l’amore vinse e ho divorziato da mio marito. Non sono riuscita ad evitarlo. I miei genitori, che erano molto grandi, non erano d’accordo, ma per me la differenza di età non era un problema. La cosa più importante era il giudizio dei miei figli, che lo accettarono, il resto non conta” ha poi raccontato la Trogneux in un’intervista a “Paris Match”. E infatti nel 2007 Macron e la Trogneux si sono sposati e dieci anni dopo, ieri sera, tutta la famiglia allargata era presente sul palco per la vittoria di Emmanuel Macron: i tre figli e i sette nipoti della Trogneux. La platea, all’arrivo dell’ormai Premiere Dame, si è sollevata, facendo chiaramente capire l’apprezzamento per questa nuova e estroversa personalità.

Brigitte Trogneux: sarà una Premiere Dame alla Michelle Obama?

Dal canto suo Emmanuel Macron è stato ben chiaro fin dall’inizio sul ruolo di sua moglie nella sua scalata all’Eliseo: “Brigitte non sarà nascosta né dietro di me. Lei sarà al mio fianco” aveva spiegato in un comizio elettorale Macron nel caso in cui avesse vinto le elezioni. Da sempre infatti il Presidente di Francia aveva sottolineato la centralità dell’aiuto di Brigitte Trogneux nella realizzazione del suo progetto politico: “Tu sei il filo che continua a legarmi alla vera vita” ma è stata soprattutto il coach, la guida, che lo ha supportato e spronato a non aspettare altri cinque anni per candidarsi all’Eliseo ma a provarci già quest’anno. Ed è stata la scelta vincente. E’ stata lei infatti a proporre alla Francia un uomo nuovo, una rock star della politica, un uomo pulito, giovane e lontano dalle logiche dei grandi partiti. Chiaro fin dall’inizio anche sulla sua vita privata.

E in molti ora si domandano quale sarà il ruolo della moglie di Macron alla Presidenza; in Francia infatti non esiste giuridicamente la figura della first lady intesa come negli Stati Uniti: alla Premiere Dame è dato infatti solo il riconoscimento che le spetta nell’essere la moglie del Presidente. Basterà questo ruolo di secondo piano alla Trogneux? E già lo scorso dicembre Macron si era indirizzato sul tema: “È necessario che la persona che vive con noi abbia un ruolo, e che questo ruolo le venga riconosciuto” aveva spiegato a TF1, ricordando che in Francia non esiste uno status ufficiale di Premiere Dame. “Spero che venga definito un quadro specifico e chiederò di condurre dei lavori su questo tema”. Chiaro è che una personalità come Brigitte Trogneux non si limiterà a fare da “moglie da esporre”; come ha sottolineato Alix Bouilhaguet, autrice del libro “Le Couloir de Madame”, saranno diversi i temi su cui vorrebbe lavorare la nuova Premiere Dame: in primo luogo l’istruzione ma anche “la cultura, la condizione femminile o quella dei disabili”.

Foto: Instagram

Chi è Emmanuel Macron

Emmanuel Macron e Angela Merkel: la prima visita estera del Presidente della Francia sarà a Berlino

Thegiornalisti Non caderci mai più

Thegiornalisti Non Caderci Mai più Testo e Video: il nuovo inedito della band romana (FOTO)