in ,

Emmy Awards 2014: i 5 look migliori e i 5 peggiori visti sul red carpet

Ieri sera, 25 agosto, a Los Angeles, in California, star, media e celebrity, si sono incontrate al teatro Nokia per gli Emmy Awards 2014, il famoso appuntamento per la consegna dei premi per la stagione televisiva americana, assegnati da un pull di esperti  del settore, riuniti in un’associazione che comprende attori, registi, sceneggiatori e addetti ai lavori, la Academy of Television Arts and Sciences. Ad accaparrarsi più premi, aggiudicandosi il titolo di serie americana d’eccellenza, Breaking Bad e Modern Family. E tra flash, selfie, scherzi, battutte, baci, discorsi appassionati, lacrimucce, e un immancabile saluto all’attore Robin Williams, morto l’11 agosto scorso, il tappeto rosso del Galà, si è trasformato nella passerella di una sfilata, dove le star, con più o meno disinvoltura, si sono cimentate ad ancheggiare sfoggiando i look preparati ad hoc per l’importante manifestazione.

Peccato che, tralasciando gli uomini, che, come li metti li metti, con smoking e tie fanno sempre la loro figura, le signore non siano state tutte all’altezza dell’occasione, e qualche buccia di banana abbia fatto fare un bello scivolone ad alcune di esse. Stiliamo allora le nostre urbanpagelle dei 5 look migliori e peggiori degli Emmy Awards 2014.

MIGLIORI:

5) Delizioso: il look di Sarah Hyland, con un abito firmato Christian Siriano. Giovane e fresco come lei, unisce un crop top, indumento di grande tendenza quest’anno, soprattutto tra le più giovani, alla tradizionale gonna dei vestiti da gran gala, i cd. “ball“, che prendono il nome, appunto, dai vestiti a gonna ampia e voluminosa che si usavano nei secoli precedenti nelle sale da ballo. Scelta azzeccata anche quella dei colori, bianco e rosso, semplici e incisivi.

I look migliori e peggiori, più belli e brutti degli Emmy Awards 2014

4) Bene: il look di Teyonah Parris, che come la collega di cui sopra, ha optato per una Christian Siriano, con la consueta gonna ball, rivisitata però nelle forme e nei colori. Un’ampio drappeggio a raggiera circonda una attillata gonna a sirena, determinando una sovrapposizione che crea volume. Il corpetto è a righe, in colori sgargianti, così come la gonna, giallo acido. Uno scoppiettare di colori stile afro che si stagliano sulla fine pelle color ebano dell’attrice, che con il suo sorriso sfoggia un outfit veramente adatto alla sua personalità conturbante.

emmy Awards 25 agosto 2014 look migliori e peggiori

3) Bene bene: il look di Kaley Cuoco-Sweeting, che con un abito di classe, scollo a cuore, contrasto di colori rosso e rosa ed applicazioni con fiori, ha fuso lo stile sportivo della sua capigliatura e quello romantico dell’alta moda firmata Monique Lhuillier, in un outfit elegante, misurato e, allo stesso tempo, non convenzionale

Look Emmy Awards 2014 25 agosto migliori e peggiori

2) Benissimo: Heidi Klum, in Zac Posen. Bellissima ed eterea, ha optato per un abito lungo, che mette in risalto il suo stacco di gamba da 180 cm, e che riprende il colore rosso del tappetto. Sobrio, raffinato, con le maniche a pipistrello e lo strascico che creano un leggero movimento, questo long dress è veramente superlativo. Bravo Zac Posen!

Look migliori e peggiori Emmy Awards 25 agosto 20014

1) Top: il look della blogger, presentatrice ed esperta di moda Louise Roe. Lei, che non lascia mai nulla al caso e con un animo ancora british ama giocare con i colori, lei, che adora variare e come si muove fa tendenza, con un abito di Monique Lhuillier dal taglio romantico, ma colori e stampa assolutamente inaspettati e originali, ha battuto tutte le concorrenti, stravincendo.

emmy 12 Louise roe monique lhuillier

 

PEGGIORI:

5) Al limite: Dasha Polanco, che indossava un abito di Johanna Johnson. Ora, anche l’occhio vuole la sua parte, e, soprattutto quando si indossano abiti così importanti e strutturati come i ball, è importante che ci sia armonia di forme. Lei, che in queste abbonda, e di certo non è un problema perché altre sue colleghe della sua stessa taglia erano divine, poteva evitarsi un corpetto di due taglie più piccole, che le evidenziava i cicci nelle braccia. Allo stesso modo, per la gonna, che voluminosa, la ingrossava ancor di più. Tuttavia, seppure sembri un’abito da sposa, il vestito è bello ed elegante.

Look Emmy awards 2014 migliori e peggiori

 

4) Recuperabile: Kerry Washington, che pur indossando un abito firmato Prada, non è stata immune allo scivolone. La buccia di banana le ha fatto un agguato dietro l’angolo. Nonostante il colore azzeccato, un bell’arancione vivo illuminato da una filé di pallettes argentate, perfetto per la sua pelle abbronzata, il vestito aveva un taglio inadatto per il suo fisico un po’ sformato e a pera. Il corpetto stretto fa risultare il seno, già non molto grosso, ancora più piccolo. Lo spacco inguinale fa risultare il sedere, già largo, ancora più largo. Le diamo una seconda possibilità e un abbonamento annuale per la palestra, così il prossimo anno la ritroveremo sicuramente tonica e in forma.

emmy 7 kerry washington prada

3) Male: Natasha Lyonne in Opening Cerymony. Questo abito non è da galà. Non ha una gonna ampia e voluminosa, o a sirena e con lo strascico. E’ un classico pizzo, stile retrò, che la spegne e invecchia. Si salvano solo le scarpe.

emmy 6 natasha lyonne opening cerymony

2) Male male:  Christina Hendrick in Marchesa. Sembra Ariel la sirenetta 20 anni dopo! L’abito è opulento, di un colore troppo intenso per i suoi capelli già rossi e la sua carnagione chiara. Il drappeggio a fascia e lo strascico sono bellissimi e seducenti, ma non su un fisico a clessidra come il suo, è troppo. E il troppo stroppia.

emmy 11 christina hendrick marchesa

1) Malissimo: Hariel Winter in Black Halo. Questa volta ci ha veramente deluso. L’attrice dal visino dolce e le forme generose, le ha sempre esaltate con vestiti lunghi o da cocktail, dai colori pastello e lo scollo a V, per un look romantico che le calzava a pennello. Per gli Emmy ha voluto cambiare, buttandosi su uno spezzato black and white, a righe, e super coprente, “ammazzando” tutto quello che c’era da vedere e ogni possibilità di finire sulle copertine tra le miglior vestite. Veramente scialbo.

emmy 9 hariel winter black halo

Infine, voglio assegnare un premio extra per lo stile a colei che ha saputo indossare un vestito impegnativo e avvolgente, pur avendo un bel po’ di chili di troppo. Il vestito era bello, rosso, sinuoso, ed elegante, come lei, che lo ha indossato con un savoir fair ed una spontaneità da fare invidia a molte sue colleghe più secche. Sto parlando di Octavia Spencer in Tadashi Shoji. Una vera diva.

emmy 5 octavia spencer tadashi shoji

Marc Marquez leader

MotoGP, Marquez vive Silvestone con meno pressioni

Miss Italia 2014? Sì, ma nonna: concorso a Pesaro il 31 agosto