in ,

Empire Awards 2016 vincitori, “Star Wars: Il risveglio della forza” fa incetta di premi, sconfitto Di Caprio

Si sono assegnati domenica 20 marzo gli ambiti premi degli “Empire Awards” giunti alla 21a edizione e organizzata dalla rivista cinematografica “Empire” con l’ottima conduzione da parte di David Walliams. Il premio, istituito per la prima volta nel 1996, per quest’ultima edizione ha fatto registrare alcune novità inserendo delle categorie inedite come “miglior acconciatura”, “miglior scenografia”, “miglior film d’animazione” e tanti, tanti altri ancora.

Rispetto a quanto accaduto ai più prestigiosi premi “Oscar 2016” (qui per rinfrescarti la memoria), ad avere la meglio questa volta è stata la produzione di “Star Wars Episodio VII: Il risveglio della Forza”; il primo capitolo della nuova trilogia, infatti, ha consentito al regista Abrams di conquistare la scena londinese come “miglior regista”, superando la concorrenza agguerrita del solito Inarritu. Trionfo per “Star Wars VII” anche per i due debutti in scena: il premio per la categoria maschile è stato assegnato a John Boyega mentre quello femminile ha consentito di ottenere l’ambito premio a Daisy Ridley. E ancora vittoria per la produzione realizzata da Abrams nelle categorie “miglior fantasy” e “migliori effetti speciali.”

Nel corso della 21a edizione degli “Empire Awards 2016”, per quanto riguarda la categoria “miglior film” a ottenere il premio è stata la pellicola realizzata da Inarritu e con protagonista Leonardo Di Caprio: “The Revenant – Il Redivivo” capace di superare proprio “Star Wars VII” e “The Hateful Eight” di Quentin Tarantino. Non è andata bene, questa volta, a Di Caprio sconfitto da Matt Damon: l’attore americano si è affermato grazie alla interpretazione fornita in “Martian” mentre Alicia Vikander ha ottenuto la vittoria, battendo la fresca vincitrice Oscar, Brie Larson, grazie al ruolo svolto in “The Danish Girl”. Doppia vittoria per la pellicola “Spectre”: il film, realizzato dal regista Sam Mendes, ha trionfato sia nella categoria “miglior film britannico” e “miglior thriller”. Nessuna sorpresa per la vittoria di “Inside Out” come “miglior film d’animazione del 2015” così come incetta di premi tecnici, proprio come in occasione degli “Oscar 2016” per la pellicola “Mad Max: Fury Road”.

Juventus News

Nazionale italiana, Barzagli torna a casa per infortunio

Calciomercato Roma news

Calciomercato Roma news, entrate e uscite 2016: via i big a giugno, rivoluzione pronta